Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

ENI vuole valorizzare il ramo rinnovabili e retail: nel 2022 il lancio in Borsa

© AP Photo / Luca BrunoEni
Eni - Sputnik Italia, 1920, 08.10.2021
Seguici su
Il Cane a sei zampe manterrà la maggioranza nella nuova quotata. Il 22 novembre sarà annunciato il nome della nuova società.
Dopo mesi di analisi e proiezioni, Eni ha lanciato il cuore oltre l’ostacolo e ha annunciato che il suo polo integrato retail e rinnovabili, noto anche come 'Eni R&R' sarà quotato in Borsa.
Il Consiglio di amministrazione ha dato il via libera all'avvio dell'iter di offerta pubblica iniziale (IPO) e quotazione azionaria del business, che integra le attività retail gas&power e quelle
relative alle energie green.

Per il Cane a sei zampe, l'IPO è stata valutata “come la migliore soluzione per valorizzare il business”.

L’obiettivo è “completare l'operazione nel corso del 2022, in base alle condizioni di mercato", ha fatto sapere la società in una nota, in cui si sottolinea che Eni manterrà la partecipazione di maggioranza nella nuova società quotata.
Altri elementi e il nome dell’azienda saranno annunciati il 22 novembre, durante il capital markets day.

Una capitalizzazione da 10 miliardi di euro

L’obiettivo dell’operazione è valorizzare il polo integrato, che produce energia rinnovabile e vende al pubblico gas ed elettricità e che, secondo gli esperti, ha una capitalizzazione stimata in 10 miliardi di euro, a cui si aggiunge la plusvalenza per la casa madre di tre miliardi di euro, in seguito all’eventuale vendita di un terzo delle azioni.
"Puntiamo a diventare leader nella produzione e commercializzazione di prodotti completamente decarbonizzati e questa IPO è un passo importante verso l'obiettivo”, ha commentato l'Amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi.
L'IPO, secondo Descalzi, “ci consentirà di liberare significativo valore, sostenendo la crescita del business e supportando Eni e i nostri clienti nel raggiungere l'obiettivo delle zero emissioni".
Circa un anno fa, l’Ad ha varato il piano strategico dell’Eni per azzerare l’inquinamento da anidride carbonica entro il 2050.
Auto elettrica cinese - Sputnik Italia, 1920, 01.10.2021
Auto elettriche ed efficienza energetica, patto tra Eni e Hyundai per colonnine e transizione verde

Gli obiettivi della nuova società

La nuova quotata “sarà indipendente dal punto di vista finanziario e avrà un proprio bilancio e un proprio rating creditizio, che le permetterà di accedere al debito a costi competitivi per finanziare la crescita”.

Eni R&R, che attualmente ha 10 milioni di clienti ed è il secondo operatore del mercato italiano per punti di ricarica per auto elettriche, punta a raggiungere 15 milioni di clienti e oltre 30mila punti di ricarica entro il 2030.

La società svilupperà oltre 6 GW di capacità rinnovabile entro il 2025, e oltre 15 GW entro il 2030.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала