Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

UE: si sarebbe potuta evitare la crisi del carburante se non si fosse politicizzato il Nord Stream-2

© Sputnik . Dmitrij Leltschuk / Vai alla galleria fotograficaGasdotto
Gasdotto  - Sputnik Italia, 1920, 07.10.2021
Seguici su
La crisi energetica in Europa avrebbe potuto essere facilmente evitata se il blocco si fosse astenuto dal ritardare il funzionamento del gasdotto Nord Stream-2 per motivi politici, ha detto a Sputnik Mamdouh Salameh, energico economista internazionale e visiting professor di economia energetica presso la ESCP Europe Business School a Londra.
L'economista Mamdouh Salameh ha addotto il ruolo delle politiche energetiche dell'UE e la pressione degli attivisti ambientali come ragioni per le compagnie energetiche europee di disinvestire dalle loro attività petrolifere e di gas, il che ha contribuito al deficit di offerta. Per aggiungere al danno la beffa, i paesi dell'UE potrebbero aver interpretato male il mercato e ritardato il rifornimento delle loro riserve di gas, sempre secondo Salameh.

"L'UE avrebbe potuto risparmiarsi gran parte della crisi energetica che sta affrontando ora se non avesse politicizzato l'energia, utilizzando varie tattiche per ritardare l'operazione del gasdotto russo Nord Stream 2 appena completato, che dovrebbe portare 50 miliardi di metri cubi di forniture aggiuntive di gas russo sotto il Mar Baltico alla Germania e all'UE", ha detto l'economista.

I prezzi del gas naturale sono aumentati sul mercato europeo negli ultimi mesi, spinti dalla crescente domanda di energia in un contesto di ripresa economica dopo mesi di lockdown, nonché da un'offerta limitata. Mercoledì, il prezzo dei futures sul gas in Europa ha battuto un nuovo record, superando i 1.900 dollari per 1.000 metri cubi, anche se è sceso diverse ore dopo.
Nord Stream 2 è una joint venture di Gazprom, Royal Dutch Shell, OMV, Engie, Uniper e Wintershall. Il gasdotto è progettato per trasportare il gas naturale dalla Russia alla Germania sotto il Mar Baltico. Il 10 settembre, la russa Gazprom ha annunciato che il progetto è stato completato. Un certo numero di politici negli Stati Uniti e nei paesi europei hanno espresso opposizione al gasdotto, in particolare per quanto riguarda il suo significato per il futuro del transito del gas attraverso l'Ucraina.
L'inverno a Chicago - Sputnik Italia, 1920, 04.10.2021
Il mondo affronterà una crisi globale questo inverno
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала