Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

“La vera insurrezione è stata quella del 3 novembre”: Trump continua a negare risultato elezioni

© AP Photo / Ross D. FranklinDonald Trump
Donald Trump - Sputnik Italia, 1920, 07.10.2021
Seguici su
L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump è tornato a contestare le elezioni del 2020, descrivendone i risultati come “falsati” e affermando che non sono stati i fatti del Campidoglio del 6 gennaio 2021 a dover essere considerati una insurrezione, ma quelli del 3 novembre, il giorno delle elezioni.
"L’autoproclamato Comitato partigiano dei Democratici, e due deboli e patetici falsi Repubblicani, dovrebbero giungere alla conclusione, dopo aver speso molti milioni di dollari, che la vera insurrezione è avvenuta il 3 novembre, giorno delle elezioni presidenziali, non il 6 gennaio, che era un giorno di protestare contro i risultati di elezioni falsate", ha affermato Trump.
Trump è stato messo sotto accusa per le sue azioni associate alla rivolta del 6 gennaio, guidata dai suoi sostenitori, che ha provocato cinque morti.
Il 45° presidente degli Stati Uniti ha anche augurato buona fortuna a coloro che sono stati "perseguitati" per le loro azioni in quel giorno.
L'ex vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence, nonostante lui stesso sia stato nel mirino dei riottosi il 6 gennaio, ha anch’egli minimizzato la gravità di quell’evento durante la sua recente intervista con il conduttore di Fox News Sean Hannity.

"So che i media vogliono distrarre dall'agenda fallita dell'amministrazione Biden, concentrandosi su un giorno di gennaio", ha detto Pence durante la trasmissione di lunedì.

"Vogliono usare quel giorno per cercare di sminuire il carattere e le intenzioni di 74 milioni di americani che credevano che avremmo potuto essere di nuovo forti e prosperi e hanno sostenuto la nostra amministrazione nel 2016 e nel 2020".
L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha continuato a contestare i risultati delle elezioni presidenziali del 2020 e negli ultimi mesi ha più volte affermato di "non aver mai ammesso la sconfitta" né "concesso" i risultati delle elezioni di novembre.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала