Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Finlandia, 123 attivisti per il clima arrestati per aver bloccato il principale ponte della capitale

CC0 / / Helsinki
Helsinki  - Sputnik Italia, 1920, 07.10.2021
Seguici su
Gli attivisti per il clima di Elokapina, braccio finlandese del movimento internazionale Extincion Rebellion, hanno chiuso al traffico il Pitkäsilta, il ‘ponte lungo’, nel centro di Helsinki, mercoledì sera, causando ritardi e disagi. La polizia è stata infine costretta ad intervenire, eseguendo una serie di arresti e comminando multe.
Gli attivisti avrebbero annunciato la manifestazione con soli cinque minuti di anticipo tramite Twitter, secondo quanto riportato dall'emittente nazionale Yle. A rispondere al tweet, che terminava con la frase “Siamo molto dispiaciuti per il disturbo”, sono stati almeno duecento manifestanti, che sono andati a sedersi sul vialetto su entrambi i lati del ponte, bloccandone efficacemente il traffico, pur lasciando passare i soli mezzi di soccorso.
La polizia, non essendo stata avvisata in anticipo da alcuna richiesta di manifestazione, è potuta intervenire solo due ore dopo l’inizio, quando il traffico era già stato bloccato.
La polizia ha cercato di richiamare gli attivisti all'ordine, ma, non ricevendo riscontro, è si è vista costretta a procedere con gli arrsti. In totale, 123 attivisti sono stati arrestati e multati per aver disobbedito alla polizia.
Gli attivisti per il clima di Elokapina stanno manifestando a Helsinki da una settimana. Finora, la loro impresa più grande è stata quella di fermare il traffico su via Mannerheim, l'arteria principale di Helsinki. Elokapina ha più volte rifiutato le richieste della polizia di organizzare manifestazioni in altri luoghi, per evitare disordini, ammettendo apertamente che il suo obiettivo è proprio quello di creare disagi.
Lo scopo delle manifestazioni di Elokapina è persuadere il governo a dichiarare l'emergenza climatica e ad agire con più forza sul cambiamento climatico. Tra le altre cose, i manifestanti esortano il governo finlandese a creare una legislazione vincolante che raggiunga la neutralità del carbonio entro il 2025, un decennio prima dell'attuale obiettivo del governo del 2035.
Tali proteste sono state condannate da più parti politiche, sia di governo che di opposizione.

Tra gli altri, Antti Lindtman, il presidente del gruppo parlamentare dei socialdemocratici al governo, disapprovava i metodi tumultuosi di Elokapina, sottolineando che ci sono "altri modi" per esprimere opinioni in Finlandia, oltre a bloccare il traffico sulle arterie principali.

A partire da metà settembre, anche gli automobilisti del Regno Unito avevano visto una serie di blocchi stradali da parte di un gruppo ambientalista chiamato Insulate Britain, affiliato anch’esso a Extinction Rebellion, che chiede sforzi per migliorare l'isolamento domestico al fine di ridurre il consumo di energia nel Paese.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала