Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Rc Auto, possibile aumento di oltre 10%

© Sputnik . Natalya Seliverstova / Vai alla galleria fotograficaAuto su una strada in Italia
Auto su una strada in Italia - Sputnik Italia, 1920, 06.10.2021
Seguici su
Dopo le preoccupazioni per le bollette ed il caro-benzina, è possibile un'altra stangata da parte delle assicurazioni.
Preoccupano le voci di possibili rincari che potrebbero interessare le assicurazioni sulle auto. Questo traspare dall'analisi di Facile.it, vettore che effettua la comparazione tra le varie compagni,e per fornire al cliente la soluzione più economica.
Secondo il vettore, nei prossimi mesi il prezzo delle assicurazioni auto potrebbe salire di oltre il 10%. Ciò si tradurrebbe in un aumento medio di circa 35-40 euro.
A livello generale, il Paese vedrebbe così una stangata da oltre 1,4 miliardi di euro.
A provocare l'aumento, secondo l'analisi, sarebbe il notevole aumento dei sinistri stradali.
Eppure i lockdown avevano fatto dimezzare i sinistri, producendo un risparmio relativo sulla Rc auto del 13,5%.
Le voci preoccupano ulteriormente i cittadini, già alle prese con i pensieri relativi alle bollette del gas, della luce, l'aumento del prezzo del metano per auto e quant'altro, il tutto con l'inverno alle porte.
Gas  - Sputnik Italia, 1920, 06.10.2021
Continua la staffetta del gas in Europa, superati i 1.900 dollari per mille metri cubi
Per chiarire la situazione e prevedere i possibili sviluppi, Facile.it ha correlato la media dei chilometri percorsi dai veicoli, la frequenza degli incidenti e ha messo in rapporto tali dati. Il risultato è che l'aumento per il 2022 potrebbe essere di 35-40 euro a vettura.
La media, in effetti, degli utenti che preferiscono ed usano la propria auto sulle principali vie di traffico alle prime ore del giorno ha quasi superato i dati di affluenza del pre-pandemia. (Si riporta che a settembre 2021 la percorrenza è stata di più 40% rispetto al febbraio 2020).
Ovvio che ad un aumento delle vetture circolanti corrisponda un aumento del numero dei sinistri.
Nel quarto trimestre del 2020 la frequenza degli incidenti corrispondeva ad un 4%, con tendenza registrata in calo. Mentre si è avuta una inversione di tendenza nel febbraio 2021, con un più 23% rispetto al febbraio 2020.
Ulteriore crescita si è avuta nel periodo estivo, quando milioni di italiani si sono messi comunque in viaggio, coronavirus o no, il che ha portato ad un ulteriore plausibile aumento dei sinistri.
L'analisi statistica è stata effettuata prendendo a campione circa 185mila nuove polizze vendute.
Diego Palano, Direttore Generale di Facile.it, dice che la cosa è inevitabile dopo un periodo di costante calo, sottolineando che è presto per trarre una conclusione, si dovrà infatti aspettare l'andamento della pandemia, eventuali restrizioni introdotte, ecc.
L'Ania, l'Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, vede i costi per le Rc Auto in Italia ancora superiori alle medie europee: 385 euro la media italiana, contro gli appena 176 euro della Spagna e i 261 in Germania.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала