Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Blinken ringrazia Di Maio per sostegno di Roma al transito degli afghani

© Foto : Facebook / Luigi Di MaioIncontro tra Di Maio e Blinken a New York
Incontro tra Di Maio e Blinken a New York - Sputnik Italia, 1920, 06.10.2021
Seguici su
Il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha ringraziato il Ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio per il sostegno di Roma nel transito temporaneo di migliaia di afghani alla base navale di Sigonella in Italia, ha detto mercoledì il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price.
"Il Segretario di Stato Antony Blinken ha incontrato oggi a Parigi il Ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio. Il Segretario Blinken ha ringraziato il Ministro degli Esteri Di Maio per lo stretto coordinamento sull'Afghanistan, compreso il sostegno dell'Italia per il transito temporaneo di migliaia di afghani attraverso la Naval Air Station di Sigonella", ha sottolineato Price.
Blinken e Di Maio hanno anche discusso del prossimo vertice dei leader del G20 a Roma e hanno toccato la delicata situazione dell'Etiopia.

"Hanno espresso preoccupazione condivisa per la sicurezza politica e la crisi umanitaria nel nord dell'Etiopia, esacerbata dalla recente espulsione da parte del governo etiope di importanti funzionari delle Nazioni Unite e dalla presenza militare destabilizzante dell'Eritrea nel paese. Hanno anche concordato sull'importanza di promuovere la stabilità nel Sahel", ha affermato Price.

In un post su Facebook, Di Maio stesso ha rivelato che con "con il collega e amico" Tony Blinken rafforzando sempre di più i nostri rapporti bilaterali.
"L’Italia è impegnata a tutelare i diritti dei civili afghani, a partire dalle donne. Già a New York abbiamo promosso tre azioni: una quota riservata alla popolazione femminile in tutti i programmi umanitari, il monitoraggio in sede Onu della situazione dei diritti umani e il sostegno alle attiviste anche fuori dall’Afghanistan. Abbiamo discusso anche di Libia, priorità per l’Italia, e ho condiviso con Tony le mie preoccupazioni. Se saltano le elezioni in Libia, c’è il forte rischio di nuove violenze e instabilità, con gli effetti che potrebbero ripercuotersi anche in Italia a causa di nuovi flussi migratori incontrollati. E non possiamo permettercelo", ha detto.
Sigonella è stata una delle basi statunitensi in Europa che ospitava gli afghani evacuati dagli Stati Uniti, insieme alla base aerea di Ramstein in Germania e alla stazione navale Rota in Spagna.
L'Etiopia è attualmente alle prese con un lungo conflitto interno tra le forze governative e il Fronte di liberazione del popolo del Tigray (TPLF), una delle principali forze politiche locali. Le tensioni sono divampate ancora una volta nel nord del paese nel novembre 2020 dopo che il governo ha accusato il TPLF di aver attaccato una base militare e ha lanciato una contro-operazione.
Sondaggio
Italia dovrebbe accogliere i profughi afghani?
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала