Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Facebook smentisce furto di dati personali durante blackout da record

© AFP 2021 / Chris Delmas Logo Facebook
Logo Facebook - Sputnik Italia, 1920, 05.10.2021
Seguici su
Dopo il blackout di quasi 7 ore delle piattaforme Facebook, WhatsApp e Instagram, la società di Mark Zuckerberg ha escluso che una perdita dei dati personali dei propri utenti, come ipotizzato in vari forum e media.
Nelle ore in cui queste piattaforme erano rimaste fuori servizio, è stato ipotizzato che circa un miliardo e mezzo di utenti sarebbero stati vittime di furto di dati, diretta conseguenza di un possibile buco nell'acqua della sicurezza.
L'informazione è basata su un articolo del media specializzato Privacy Affairs, che ha assicurato che i dati di miliardi di utenti di Facebook, come nomi, e-mail, età, sesso e posizione, venivano venduti in una chat di cyber-sicurezza nel profondo web.
Tuttavia finora nessun'altra fonte è stata in grado di confermare la presunta vendita di dati, oltre al fatto che Facebook ha negato di avere indicazioni che suggeriscono una perdita di dati.

"I nostri servizi sono di nuovo online e stiamo lavorando per riportarli alla loro normale operatività. Vogliamo chiarire che, fino ad ora, riteniamo che la causa di questo crash sia stata una mancata modifica della configurazione. Inoltre non abbiamo prove che i dati degli utenti sono stati manomessi a seguito della disattivazione del servizio", ha affermato la società in una nota.

Cosa è successo a Facebook?

Secondo la spiegazione dell'azienda, il blackout delle tre piattaforme era dovuto as una difettosa modifica nei server che coordinano le informazioni tra i loro data center, che ha provocato un'interruzione della comunicazione.
In un'intervista per il Daily Mail, John Graham-Cunningham, direttore tecnico per la società di sicurezza web CloudFlare, ha spiegato che il difetto è il risultato di una serie di aggiornamenti che Facebook ha apportato al suo protocollo gateway, che lo ha fatto "scomparire" da Internet.
CEO di Facebook Mark Zuckerberg - Sputnik Italia, 1920, 05.10.2021
"Sorry": Zuckerberg si scusa per l’interruzione di 6 ore di Facebook, Instagram e WhatsApp
Secondo l'esperto, quando questo protocollo è venuto a mancare, i server non potevano scambiare informazioni tra i siti e non c'era accesso agli strumenti per risolvere il problema da remoto, motivo per cui i programmatori hanno dovuto riavviare tutto manualmente, cosa che ha ritardato la riattivazione dei servizi.
Il crash di Facebook, WhatsApp e Instagram ha fatto perdere al patrimonio di Mark Zuckerberg quasi 7 miliardi $, mentre il patrimonio di Facebook è diminuito di 300 milioni di dollari, secondo l'agenzia Bloomberg.
Nel frattempo, seguite Sputnik Italia su Telegram: funziona sempre.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала