Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Biden: "meteorite in arrivo sull'economia degli Stati Uniti"

© FotoJoe Biden
Joe Biden - Sputnik Italia, 1920, 05.10.2021
Seguici su
Annuncio scioccante del presidente Usa alla nazione, ammesso per la prima volta il rischio di default.
Questo l'allarme preoccupante lanciato dal presidente americano Joe Biden, che definisce anche come "pericoloso e vergognoso" il comportamento dei repubblicani, che secondo lui si rifiutano "di fare il proprio lavoro e di alzare il tetto del debito", evitando quella che sembra essere una catastrofe annunciata.
L'intervento shock del presidente è dovuto al fatto che vi è un limite alla quantità di denaro che il governo federale può prendere in prestito, il quale limite solo il Congresso ha il potere di aumentare o diminuire.

"Il Tesoro degli Stati Uniti ha dichiarato che non sarà in grado di pagare i suoi conti entro il 18 ottobre circa, a meno che il Congresso non aumenti l'attuale limite di debito di 28,4 trilioni di dollari. Il fallimento potrebbe innescare il primo default degli Stati Uniti nella storia moderna, scatenando il caos nelle economia statunitense e mondiale", riporta il Guardian.

Secondo Biden, l'ostruzione da parte dei repubblicani in senato viene attuata solo per coprire l'aumento delle spese avuto sotto Donald Trump e per coprire il taglio delle tasse.
Il POTUS lascia poi la platea di stucco, annunciando che: "Un meteorite si sta abbattendo sull'economia americana".
Il debito, segnala il presidente, è cresciuto in quattro anni di quasi 8mila miliardi di dollari, pari ad un quarto del debito complessivo accumulato in oltre 200 anni.
"A questo punto non posso garantire che gli Stati Uniti eviteranno un default", ha spiegato Biden.
Le importanti affermazioni del presidente sono state pronunciate in conferenza stampa alla Casa Bianca, dove Biden ha indicato nei repubblicani i colpevoli di questo "meteorite".
Un comportamento ritenuto dal presidente, quello tenuto dei repubblicani, "irrispettoso per tutti gli americani".
Biden ha auspicato per questo di poter trovare una soluzione comune, per trarsi d'impaccio, aggiungendo:

"Non sono in grado di garantire che gli Stati Uniti potranno pagare i propri conti dopo il 18 ottobre, se i senatori non si metteranno d'accordo".

Il fallimento, ha tuonato il presidente, "potrebbe innescare il primo default degli Stati Uniti nella storia moderna, scatenando il caos nelle economia statunitense e mondiale", dice, rincarando la dose, il presidente.
L'agenzia Moody's, società di analisi finanziaria, ha avvertito che una mancata azione immediata, in risposta a tale momento cruciale per l'economia americana, potrebbe causare un calo dell'attività economica di quasi il 4%, la perdita di circa 6 milioni di posti di lavoro, il raggiungimento e la stagnazione ad un tasso di disoccupazione vicino al 9%, con una svendita di azioni che potrebbe spazzare via 15 trilioni di dollari di ricchezza delle famiglie e un aumento dei tassi di interesse su mutui, prestiti al consumo e debiti delle imprese. Il rating del credito americano sarebbe così declassato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала