Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sardegna, operatori sanitari vaccinati dopo 7 mesi immuni al coronavirus

© AP Photo / Alessandra TarantinoPronto soccorso
Pronto soccorso - Sputnik Italia, 1920, 04.10.2021
Seguici su
A sostenerlo è uno studio dell'Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari, in cui è stato rilevato che gli operatori sanitari sono protetti dal coronavirus a 7 mesi dall'inoculazione della seconda dose di vaccino.
Uno studio realizzato dalla struttura di Sorveglianza sanitaria dell'Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari su 4mila soggetti, tra operatori sanitari, personale amministrativo e operatori di ditte esterne, ha rilevato che l'efficacia del vaccino anti-Covid si conserva anche a distanza di 7 mesi dalla somministrazione della seconda dose. Il lavoro è stato presentato all'83esimo congresso nazionale della Società italiana di Medicina del Lavoro e pubblicato "Giornale italiano di Medicina del Lavoro ed ergonomia".
Dall'analisi dei dati è emerso che solo lo 0,48% dei soggetti vaccinati si è contagiato "in forma asintomatica o paucisintomatica", a fronte di zero decessi e zero ricoveri ospedalieri. Inoltre il livello di protezione rilevato nello studio è significativamente superiore a quello rilevato dall'Istituto Superiore di Sanità sulla popolazione italiana in base a classi d'età. Questo dato migliore è spiegato con il rispetto delle norme anti-contagio, ha rilevato Antonello Serra, responsabile della struttura Sorveglianza sanitaria e coordinatore del centro vaccini Covid-19.
"Deve essere tenuta in debito conto la maggiore attitudine degli operatori sanitari ad adottare dispositivi e comportamenti di protezione dal rischio infettivo. A questa va aggiunto anche il fatto che una popolazione di lavoratori in attività è, mediamente, in condizioni di salute migliori rispetto alla popolazione generale".
Unità di terapia intensiva - Sputnik Italia, 1920, 29.09.2021
Covid, uno studio mostra un drastico calo dell’aspettativa di vita a causa del virus
Nello studio è inoltre emerso che l'efficacia resta nonostante il numero di anticorpi generati dal vaccino dopo oltre mezzo anno si sia ridotto di quasi l'80% rispetto alla misurazione effettuata subito dopo il completamento del ciclo vaccinale.
"L'ipotesi è che il complesso della risposta immunitaria, che comprende diverse linee di attività tra le quali l'immunità cellulare che può essere misurata solo con test di maggiore complessità, risulti ancora efficace a distanza di 7 mesi, anche rispetto alla protezione di una variante del virus, la delta, significativamente più infettiva del ceppo originario".
Dai dati dello studio, ha concluso Serra, si può affermare che la terza dose è "utile nei soggetti "fragili" e in prospettiva una buona precauzione nelle categorie a elevato rischio professionale. Allo stato non abbiamo elementi per dire che sia una priorità nei soggetti sani in età lavorativa".
In precedenza il virologo Roberto Burioni aveva ribadito la sicurezza dei vaccini, in particolare quelli a mRna, rilevando che era stato accertato un solo decesso su miliardi di dosi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала