Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Aereo precipitato nel milanese, nell'ultimo contatto radio chiesto il motivo della deviazione

© FotoMilano, Piper si schianta a San Donato
Milano, Piper si schianta a San Donato - Sputnik Italia, 1920, 04.10.2021
Seguici su
Incidente aereo di San Donato Milanese: il Controllo Radio aveva chiesto: "Perché avete deviato? Per evitare una turbolenza?"
Esattamente tre minuti dopo il decollo, alle 13:07, il velivolo era uscito dalla rotta autorizzata iniziando a perdere 25-30 metri di quota al secondo. Questo quanto si apprende in base alle prime indiscrezioni relative alle indagini sulle cause del disastro.
Il Centro di controllo di Linate avrebbe chiesto: "Perché avete deviato? Per evitare una turbolenza?". Il pilota avrebbe risposto con un secco "No". Poi lo schianto. Il velivolo scompare subito dopo la breve comunicazione via radio, dai radar.
Ancora in corso le indagini per stabilire il motivo dell'incidente. L'aereo non aveva dato nessun allarme né richiesta di soccorso, e non aveva neanche chiesto di poter tornare in aeroporto.
Le condizioni atmosferiche al momento dell'impatto erano discrete, con la sola presenza di lieve pioggia, vento leggero e nuvole a bassa quota.
Il velivolo ha perso quota per 16 lunghi secondi prima dello schianto.
L'area dell'incendio fotografata da un cittadino  - Sputnik Italia, 1920, 03.10.2021
Paura a Milano, ultraleggero si schianta contro una palazzina e prende fuoco - Video
Ad indagare sulla vicenda l'Agenzia Nazionale per la Sicurezza sul Volo. Dall'analisi della scatola nera verrà fatta chiarezza sulle cause della tragedia.
Alle 12:52 il Pilatus Pc-12 romeno ha lasciato il parcheggio di Linate Prime, il terminal dei voli privati, per dirigersi verso la pista 36.
Alle 13:04:08 è decollato procedendo in direzione Nord, passando sopra l'Idroscalo di Milano, per poi virare a Sud dell'aeroporto. La prima deviazione dalla rotta si registra al di sopra di Metanopoli, frazione di San Donato Milanese.
Alle 13:07:40 procede a 293 chilometri orari e a 1.631 metri di quota. Due secondi dopo la quota scende a 1.615 e la velocità balza a quasi 303 chilometri orari.
Quanto alle ipotesi, non è escluso un malore del pilota, o che possa esser stato disorientato dalla presenza di nuvole a bassa quota. O che magari abbia avuto un problema al motore.
Otto i morti nella tragedia, tra cui un bambino.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала