Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

A Cerignola l'appello di candidato consigliere ai mafiosi: fate vostro mestiere, noi facciamo nostro

© REUTERS / Remo CasilliElezioni amministrative italiane del 2021
Elezioni amministrative italiane del 2021 - Sputnik Italia, 1920, 04.10.2021
Seguici su
“Cari mafiosi, ladri, criminali, estorsori, voi continuate a fare liberamente il vostro mestiere. Noi politici facciamo il nostro. Da pari a pari. Con affetto e riconoscenza”: non è una battuta di Cetto La Qualunque, noto personaggio del comico Antonio Albanese, ma l'appello di Michele Romano, candidato consigliere in un comune sciolto per mafia.
A Cerignola, comune del foggiano sciolto per mafia, il candidato consigliere comunale Michele Romano in una lista che sostiene l'aspirante sindaco di centrosinistra Francesco Bonito, ha pubblicato un appello elettorale su Facebook, poi rimosso, alquanto insolito, in cui si rivolgeva ai malavitosi "con affetto e riconoscenza".
“Cari mafiosi, ladri, criminali, estorsori, voi continuate a fare liberamente il vostro mestiere. Noi politici facciamo il nostro. Da pari a pari. Con affetto e riconoscenza”, ha affermato il candidato consigliere, con parole che ricordano quelle di Cetto La Qualunque, il personaggio interpretato dal comico Antonio Albanese.
“Voi avete il commercio degli stupefacenti, dell'usura, dei giochi, del commercio delle armi, furti, riciclaggio, rapine, estorsioni, prostituzione, locali notturni e anche diurni. Una preghiera vi faccio: lasciate a noi politici almeno un settore: quello della politica e dell'amministrazione in Comune. Anche noi dobbiamo campare, anche noi abbiamo famiglia. Noi non vogliamo entrare nei vostri affari, ma anche voi non dovete entrare nei nostri”.
Il video ha scatenato polemiche, con lo stesso Romano che lo ha poi rimosso dalla propria pagina Facebook. Tuttavia il video è riuscito a girare nella rete grazie al coordinatore regionale di Forza Italia, Mauro D'Attis.

“C'è un limite a tutto e se non un video da scherzi a parte credo che la comunità di Cerignola (e non solo) debba reagire… Se ha voluto scherzare è di pessimo gusto. Se non ha voluto scherzare vuol dire che lui e chi l'ha candidato devono sparire dalla politica”.

La vicenda è ancor più inquietante dal momento che il precedente consiglio comunale era stato sciolto per infiltrazioni mafiose e l'ex sindaco di centrodestra Franco Metta era stato inserito nella lista dei nove candidati impresentabili redatta dalla commissione parlamentare antimafia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала