Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Petrolio, nave italiana inizia trivellazioni al largo di Cipro: la Turchia non ci sta

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaPiattaforma per l'estrazione marina di petrolio
Piattaforma per l'estrazione marina di petrolio - Sputnik Italia, 1920, 03.10.2021
Seguici su
Ankara ha definito inaccettabili le trivellazioni di una nave italiana battente bandiera maltese a largo della costa cipriota.
La Turchia intende attivarsi al tavolo dei negoziati e sul campo per opporsi all'esplorazione dei giacimenti di idrocarburi al largo di Cipro, effettuata su richiesta delle autorità dell'isola e violando, secondo Ankara, i diritti della Turchia e della popolazione turco-cipriota.
A riferirlo in una nota è stato lo stesso Ministero degli Esteri turco.

"Il 3 ottobre una nave italiana battente bandiera maltese inizia l'esplorazione nel Mediterraneo, che viola gravemente i diritti della Turchia e della TRNC (l'autoproclamata Repubblica Turca di Cipro del Nord, ndr). Lo ha annunciato anche la comunità greca di Cipro. inizierà a novembre una nuova fase di esplorazione e perforazione al largo della costa meridionale dell'isola. Ci opporremo a questo al tavolo dei negoziati e sul campo", si legge nel comunicato del ministero degli Esteri turco.

Secondo il documento, "queste azioni unilaterali e provocatorie della Grecia e della comunità greca di Cipro aumentano le tensioni nella regione", mentre Ankara invita i paesi terzi a non intervenire nella situazione.
Il ministero degli Esteri turco ha osservato che in precedenza il presidente Tayyip Erdogan aveva proposto all'Ue di organizzare una conferenza internazionale sulla situazione nel Mediterraneo orientale e la TRNC e ha annunciato la propria disponibilità a concludere un accordo con la comunità greca dell'isola sulla distribuzione delle entrate dello sfruttamento giacimenti di gas e petrolio.

Lo status di Cipro

Cipro è di fatto divisa tra le comunità greca e turca dal 1974 a seguito di un'invasione armata della Turchia, avvenuta in seguito al tentativo di annettere l'isola alla Grecia.
Il 37% del territorio dell'isola è stato occupato dalle forze turche e vi è stata proclamata la Repubblica Turca di Cipro del Nord (TRNC) nel 1983, riconosciuta unicamente da Ankara.
I negoziati tra le comunità greca e turca sulla riunificazione di Cipro sono mediati dall'ONU ma sono stati interrotti dopo il fallimento del vertice svoltosi nella cittadina svizzera di Crans-Montana nel 2017.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала