Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Trump, causa a Twitter per ottenere la riabilitazione del proprio profilo

Donald Trump - Sputnik Italia, 1920, 02.10.2021
Seguici su
L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha esortato un giudice federale a lanciare un'ingiunzione preliminare contro Twitter al fine di costringere la piattaforma di social media a ripristinare temporaneamente l'account dell'ex presidente.
L'account Twitter dell'ex capo di stato americano era stato bloccato lo scorso 8 gennaio.
La settimana scorsa, gli avvocati di Trump hanno depositato un'istanza in tribunale, affermando che Twitter "esercita un grado di potere e controllo incommensurabile sulla dialettica politica del paese, storicamente senza precedenti e profondamente pericoloso per aprire un dibattito democratico.

La mossa arriva dopo che Trump, nello scorso mese di luglio, aveva intentato una class action contro Facebook, Google e Twitter, così come i loro amministratori delegati, Mark Zuckerberg, Sundar Pichai e Jack Dorsey, rispettivamente, nel tentativo di ripristinare il suo profilo online, che era stato sospeso dai rispettivi social network dopo gli scontri al Campidoglio degli Stati Uniti dello scorso gennaio.
Nella causa, Trump ha sostenuto di essere stato bandito per "aver esercitato il suo diritto costituzionale alla libertà di parola".

Trump bandito dai social

Il profilo Twitter di Trump è stato definitivamente bandito lo scorso 8 gennaio, due giorni dopo che i suoi sostenitori hanno preso d'assalto violentemente il Campidoglio degli Stati Uniti il ​​6 gennaio, causando danni ingenti e cinque morti, nel fallito tentativo di bloccare gli sforzi del Congresso per certificare i risultati delle presidenziali del 2020.
I tweet del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump del 26 maggio sulle votazioni  per corrispondenza e sulle possibili frodi di voto vengono contrassegnate da Twitter. - Sputnik Italia, 1920, 19.08.2021
Talebani attivi sui social, ma Trump è stato bannato. Il Washington Post spiega il perché, è bufera
Dopo aver inizialmente applicato una sospensione di 12 ore all'account dell'ex presidente, Twitter ha annunciato che avrebbe imposto un divieto permanente alla luce del "rischio di ulteriore incitamento alla violenza".
Il 45esimo presidente è stato anche estromesso da altre piattaforme di social media come Facebook, Instagram e YouTube. Anche se Trump alla fine è riuscito a essere assolto in un processo al Senato relativo alle accuse di incitamento all'insurrezione con i suoi discorsi e accuse di frode elettorale, Facebook e Twitter hanno mantenuto in vigore le loro misure di sospensione permanente.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала