Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Riconoscimento Sputnik V, per la Russia alla fine la concorrenza avrà la meglio sulla politica

© Sputnik . Natalia SeliverstovaIl ministero degli Affari esteri della Federazione Russa
Il ministero degli Affari esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 02.10.2021
Seguici su
Stando agli ultimi sviluppi, il riconoscimento dello Sputnik V da parte dell'OMS potrebbe arrivare a breve.
Mosca parte dal presupposto che in Occidente prevarrà il principio di concorrenza piuttosto che la politica sulla questione del riconoscimento del vaccino russo Sputnik V contro il coronavirus.
Ad affermarlo è stato oggi il viceministro degli Esteri russo Alexander Grushko

"Verrà riconosciuto, il processo è in corso, non è facile, ma non si è fermato. Partiamo dal fatto che alla fine prevarranno non considerazioni politiche, ma considerazioni di concorrenza, la necessità di unire gli sforzi", ha affermato Il diplomatico ai giornalisti.

Grushko ha quindi sottolineato che per la Russia "la cosa più importante è rendere la vita più facile alle persone che hanno bisogno di attraversare le frontiere, muoversi liberamente, lavorare".
"In questo senso, ci aspettiamo che il processo si concluda con la certificazione dei nostri vaccini sia all'interno dell'OMS che dell'EMA da parte delle autorità competenti", ha concluso.
Nelle scorse ore il ministro della Salute russo Mikhal Murashko ha affermato che ormai non esistono più barriere per l'approvazione dello Sputnik V da parte dell'Organizzazione mondiale della Sanità.
Secondo Murashko, la posizione della Russia sulla registrazione e la promozione dello Sputnik V "è stata pienamente ascoltata" dalle autorità competenti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала