Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Capo dell'esercito indiano: “Continueremo ad avere incidenti con la Cina sulla linea di confine”

© AP Photo / Channi AnandSoldati dell'esercito indiano
Soldati dell'esercito indiano - Sputnik Italia, 1920, 02.10.2021
Seguici su
Il capo dell'esercito indiano, il generale Manoj Mukund Naravane, ha parlato dei problemi con la Cina lungo la LAC, la contesa Linea di Controllo Effettivo (Line of Actual Control), che dal 1962 demarca di fatto il confine tra i due paesi, ma che è sempre rimasta contesa.
Sebbene si stiano compiendo sforzi per calmare le tensioni ai confini, i rapporti suggeriscono il dispiegamento di nuovi mezzi militari da parte di India e Cina lungo la contesa Linea di controllo effettivo (LAC), lunga 3.488 km.
Mentre la Cina avrebbe schierato il sistema missilistico di difesa aerea S-400 vicino all'Arunachal Pradesh, l'India ha rafforzato la sua presenza in diverse aree di confine.
Il capo dell'esercito indiano, il generale Manoj Mukund Naravane, commentando le notizie di nuove "incursioni" della Cina nel settore centrale della LAC, ha affermato che le forze armate del Paese sono pronte a far fronte a qualsiasi disavventura che possa verificarsi lungo il confine.
Naravane, ha sottolineato che gli incidenti lungo la LAC stanno amplificato le sfide operative.

"Per quanto riguarda il nostro vicino (la Cina - ndr), abbiamo problemi di confine; siamo pronti a far fronte a qualsiasi evenienza che possa verificarsi. Questi eventi continueranno a verificarsi finché il confine non sarà stabilito, questo è l'obiettivo a lungo termine", ha spiegato il generale, aggiungendo che sviluppi senza precedenti hanno costretto l'esercito a mobilitare ulteriori mezzi militari nella regione del Ladakh.

La dichiarazione è arrivata alcuni giorni dopo che oltre 100 soldati cinesi sarebbero entrati nel territorio indiano a Barahoti, nello stato dell'Uttarakhand, in una regione che finora era stata relativamente libera dalle tensioni di confine.
L'esercito indiano ha risposto dispiegando artiglieria avanzata nel Ladakh orientale. A sua volta, il ministero degli Esteri cinese ha accusato l'India di continue tensioni nella regione e di corsa agli armamenti nella zona.

"La parte indiana ha perseguito a lungo una politica pericolosa e ha attraversato illegalmente la LAC per invadere il territorio cinese. Questa è la causa principale della tensione nella situazione di confine tra Cina e India. La Cina si oppone a qualsiasi corsa agli armamenti nelle aree di confine contese, allo scopo di competere per il controllo del territorio”, ha detto Hua Chunying, portavoce del ministero degli Affari Esteri cinese.

Tuttavia gli ultimi rapporti di intelligence indiana sostengono che la stessa Cina avrebbe rafforzato le dotazioni militari nella zona calda e aumentato la presenza di soldati. Tra l’altro, sarebbero stati schierati anche sistemi di difesa antimissile S-400 presso la base aerea di Hotan, nello Xinjiang, e presso la base aerea di Nyingchi, in Tibet.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала