Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bollette, da oggi scattano i rincari: +30% per l'energia elettrica, +14% per il metano

© Fotolia / By-studioCucina a gas
Cucina a gas - Sputnik Italia, 1920, 01.10.2021
Seguici su
L'autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) stima un rincaro a famiglia di 145€ all'anno per la corrente elettrica e di 155€ per il gas.
Da oggi scattano i rincari di luce e gas per famiglie e imprese, che in bolletta troveranno aumenti del 30% per la corrente elettrica e del 14% per il metano. Una stangata da 300 euro all'anno, attutita dalla calmierazione del governo, che ha consentito di dimezzare i costi.
Nell'ultimo trimestre dell'anno, infatti, il costo delle utenze elettriche aumenterà del 29,8% e quella del gas del 14,4%. Senza l'intervento del governo, i rincari sui mercati internazionali avrebbero determinato aumenti superiori al 45% della bolletta dell’elettricità e di oltre il 30% di quella del gas.

Le stime di Arera

Secondo le stime dell'autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera), la spesa per la corrente elettrica per le famiglie sarà più cara di 145€ rispetto all'anno precedente, mentre il gas costerà 155€ in più.
“La straordinaria dinamica dei prezzi delle materie prime verso i massimi storici e le alte quotazioni dei permessi di emissione di CO2 avrebbero portato ad un aumento superiore al 45% della bolletta dell’elettricità e di oltre il 30% di quella del gas", fa sapere l'organo regolatore.
L''Arera rileva che i 3 miliardi di euro stanziati dal Governo con il Decreto-Legge 27 settembre 2021 n. 130 per le imprese e le famiglie, così come una riduzione al 5% dell’IVA sul gas, hanno permesso di alleggerire la stangata.
L'Arera riferisce che la spesa di una famiglia italiana tipo per l’elettricità nel corso di quest'anno si aggirerà sui 631 euro, con un balzo del 20% rispetto all'anno precedente (quantificabile in 145€), mentre per il gas verranno spesi 1.130 euro, ovvero un +15% circa rispetto al 2020 (quantificabile in 155 euro).

Chi non subirà gli aumenti

Il governo ha tagliato gli oneri di sistema a 29 milioni di famiglie e 6 milioni di microimprese, mentre ha azzerato gli aumenti per circa 3 milioni di nuclei familiari aventi diritto ai bonus di sconto per l'elettricità e il gas.
Le famiglie protette dagli aumenti sono quelle con un Isee inferiore agli 8.265 euro annui oppure i nuclei familiari numerosi, con almeno 4 figli e Isee a 20 mila euro annui, i percettori di reddito o pensione di cittadinanza e utenti in gravi condizioni di salute.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала