Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ricostruiti i volti di 3 mummie egiziane grazie al DNA - Foto

© FotoMummie egiziane
Mummie egiziane - Sputnik Italia, 1920, 30.09.2021
Seguici su
Gli scienziati del laboratorio americano Parabon NanoLabs hanno utilizzato i dati genetici di varie mummie per creare modelli 3D dei loro volti. Si tratta di persone vissute nell'Antico Egitto. È la prima volta che vengono ricostruiti volti di persone vissute in un passato così remoto.
Gli scienziati hanno usato la tecnologia nota come fenotipizzazione forense del DNA. Con i dati genetici, si ricostruiscono le caratteristiche facciali ed altre caratteristiche fisiche. Tutti e tre i soggetti avevano capelli e occhi scuri e una carnagione olivastra. Inoltre, geneticamente erano più vicini agli attuali abitanti del Mediterraneo e del Medio Oriente che agli egiziani.
Gli scienziati, che sottolineano che tratti come il colore della pelle e degli occhi possono essere identificati da marcatori nel genoma umano, evidenziano che il metodo potrebbe essere utilizzato oggi nella medicina legale.
Le mummie sono state rinvenute ad Abusir el-Melek, un'antica città egizia a sud del Cairo. Vennero sepolte tra il 1380 a.C. e il 425 d.C. Nel 2017, i genetisti dell'Istituto Max Planck per la Storia dell'Umanità in Germania avevano isolato il loro DNA.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала