Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Trump: “Il ritiro dall’Afghanistan è stato generato dalla mente di un bambino”

© REUTERS / Jonathan DrakeDonald Trump
Donald Trump - Sputnik Italia, 1920, 29.09.2021
Seguici su
L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato ieri, martedì 28 settembre, che il ritiro degli Stati Uniti dall'Afghanistan avvenuto il mese scorso è stato "generato dalla mente di un bambino", secondo le dichiarazioni rilasciate ai media via e-mail.
All'inizio della giornata, due alti ufficiali militari e il segretario alla Difesa, hanno confermato che al presidente Biden era stato consigliato di mantenere almeno 2.500 soldati nel Paese, per impedire ai talebani di aggredire il governo imposto dall'Occidente. Il Presidente avrebbe ignorato tali consigli, sebbene egli stesso abbia affermato di non ricordare alcun avvertimento di questo tipo da parte dei suoi generali.
Secondo l'ex presidente, un simile "ritiro pasticciato e imbarazzantemente incompetente dall'Afghanistan non ha nulla a che fare con le amministrazioni passate o con cose accadute 20 anni fa. L'orribile 'ritiro' è stato causato, in particolare, dal fatto che i militari sono stati messi da parte, insieme ai cittadini americani e 85 miliardi di dollari di equipaggiamento militare di prima qualità proveniente da tutto il mondo. [...] Questo ritiro è stato generato dalla mente di un bambino e solo l'amministrazione Biden ne è responsabile."
Nella sua testimonianza di martedì, il segretario alla Difesa Lloyd Austin ha giustificato il ritiro davanti alla Commissione per i servizi armati del Senato, sostenendo che il mantenimento delle forze in Afghanistan dopo la fine di agosto "sarebbe stato ancora più pericoloso per il nostro popolo e non avrebbe cambiato significativamente il numero di sfollati".
Trattative tra Putin e Trump in Giappone - Sputnik Italia, 1920, 28.09.2021
L'ex portavoce della Casa Bianca rivela cosa disse Trump all'orecchio di Putin
Trump ha affermato che i talebani* fossero "tenuti a bada" quando è uscito dalla Casa Bianca a gennaio.
“... avevamo tutto il tempo che volevamo, non c'era motivo di affrettarsi, a nessun soldato hanno sparato e nessuno è stato ucciso per oltre 18 mesi e, se non avessero soddisfatto determinate condizioni, li avremmo colpiti molto duramente", ha insistito. “Ma poi Biden e Milley hanno ritirato i militari in una delle mosse militari più stupide della Storia e tutto è iniziato. Un peccato per la nostra Nazione!”
In un'altra dichiarazione, secondo il New York Post, Trump avrebbe diretto i suoi strali più specificatamente contro il generale Milley, il presidente dei capi di stato maggiore congiunti, che ha confessato di aver rilasciato interviste per tre libri che descrivono in dettaglio le ultime settimane dell'amministrazione Trump.

"Non c'è da stupirsi che il ritiro dall'Afghanistan sia stato un tale disastro", ha osservato Trump. "Il 'Generale' Milley ha passato tutto il suo tempo a parlare con questi scrittori di libri finti. Lui non è un soldato o un generale, è un agente di pubbliche relazioni. L'America continuerà a perdere con Milley e deve farla finita con questi generali televisivi che cercano solo di essere famosi!"

L'ex presidente ha anche confrontato l'udienza di martedì con le indagini in corso da parte di un gruppo selezionato della Camera sugli eventi che circondano il caos che ha avuto luogo al Campidoglio degli Stati Uniti il 6 gennaio.
Donald Trump - Sputnik Italia, 1920, 28.09.2021
"Umiliati come mai prima d'ora": Trump commenta le migliaia di migranti lasciate entrare negli USA
"Piuttosto che il Comitato dei Democratici di Sinistra Radicale e aspiranti Democratici che indaga sui fatti del 6 gennaio (Warmonger Liz Cheney e Cryin' Adam Kinzinger), il Congresso dovrebbe istituire una 'Commissione sul disastroso ritiro dall'Afghanistan' per capire cosa è andato storto, perché così tanti dei nostri soldati sono stati uccisi e perché così tanto denaro, sotto forma di armi ed equipaggiamento militare, è stato lasciato ai talebani da usare e da vendere ad altri paesi", ha dichiarato Trump, secondo il New York Post.
Trump ha più volte criticato l'abbandono anticipato dell'aeroporto militare di Bagram, l'evacuazione caotica di cittadini e collaboratori americani dal Paese attraverso l'aeroporto di Kabul, nonché il fatto che la maggior parte delle forze militari abbia lasciato il Paese prima dei civili, affermando esplicitamente che il governo avrebbe dovuto, al contrario, ritirare "l'esercito per ultimo, dopo che tutta la popolazione a rischio fosse stata evacuata".
A legare le mani della nuova amministrazione, secondo Biden, sarebbe stato un accordo di cessate il fuoco firmato da Trump nel febbraio del 2020. Al contrario, Trump e diversi membri della sua amministrazione, in particolare l'ex vicepresidente Mike Pence e il segretario di Stato Mike Pompeo, hanno sostenuto che proprio grazie a quel cessate il fuoco la situazione era stata mantenuta volontariamente in stallo, permettendo di mantenere i talebani confinati nelle loro aree.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e in molti altri stati
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала