Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Timore per il premier olandese, arrestato e interrogato un politico

© AFP 2021 / Evert-Jan DanielsПремьер-министр Нидерландов Марк Рютте едет на велосипеде в Катсхейсе
Премьер-министр Нидерландов Марк Рютте едет на велосипеде в Катсхейсе - Sputnik Italia, 1920, 29.09.2021
Seguici su
Arrestato, ma subito rilasciato, un politico olandese sospettato di star sviluppando un piano di attacco contro il premier dimissionario.
Ha passato una notte in cella, secondo quanto riportato oggi dal De telegraaf, il consigliere comunale sospettato di star prepararando un attacco criminale contro Mark Rutte.
Il consigliere comunale dell'Aia Arnoud van Doorn, leader del Partito dell'Unità dell'Aia, è stato arrestato nella notte con il sospetto di star progettando un grave crimine contro il primo ministro Mark Rutte.
Sarebbe stato arrestato dopo esser stato sorpreso mentre, con fare vistoso e sospetto, a detta degli inquirenti, si aggirava nel quartiere di residenza del premier Rutte, posto in questi giorni sotto una maggiore protezione proprio perché si era innalzata la soglia di guardia per la sua sicurezza, ed esser stato visto "passare davanti a una Bmw che si ritiene fosse quella su cui viaggiava il premier".
Doorn avrebbe anche cercato di procurarsi informazioni sulle abitudini e sugli spostamenti del premier, secondo alcune indiscrezioni.
Il legale del consigliere comunale, l'avvocato Anis Boumanjal, ha affermato, in una dichiarazione, che il suo cliente si trovava nello stesso quartiere del primo ministro per un motivo ben specifico:

“Sua madre vive lì e lui va lì ogni tanto. Inoltre, il mio cliente ha visto un'interessante BMW parcheggiata nel quartiere. Per questo motivo ha prestato più attenzione del solito alla macchina, ma poi ha proseguito oltre".

Van Door avrebbe capito solo in fase di interrogatorio che nel quartiere dove è avvenuto il fermo vi fosse anche Mark Rutte.
Il primo ministro olandese Mark Rutte - Sputnik Italia, 1920, 27.09.2021
Sicurezza intensificata per il premier dei Paesi Bassi Mark Rutte
I legali del consigliere comunale proseguono dicendo che “Van Doorn non è noto per essere violento o pericoloso e usare armi da fuoco. Non c'erano fatti e circostanze sufficienti a procedere con l'arresto".
Il portavoce di Rutte non rilascia dichiarazioni.
Il 55enne Van Doorn è dovuto comparire in tribunale all'Aia due settimane fa per incitamento alla violenza, dopo aver inviato tweet antisemiti. Martedì pomeriggio è stata annunciata la condanna a 120 ore di servizio alla comunità. Ora, per lui, il sospetto di coinvolgimento in un piano criminale che vede nel mirino il premier Rutte.
Già noto alle cronache per svariati episodi e fatti, quali un suo arresto per aver divulgato ad un giornalista documenti riservati e la sua conversione all'islam, ora al cuo curriculum si aggiunge questa vicenda.
Peter R. de Vries - Sputnik Italia, 1920, 15.07.2021
Celebre giornalista olandese Peter R. de Vries muore per le ferite da arma da fuoco subite
È andata in crescendo la preoccupazione, nell'ultimo periodo, per il premier uscente, perché si teme che Rutte sia finito nelle grosse trame di un mondo criminale che lega il sud-America, il Marocco e i porti dei Paesi Bassi, dove ogni giorno, secondo le indagini dell'Europol e dell'Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine, arrivano tonnellate di narcotici, ridistribuiti poi per tutta l'Europa. Si inseriscono in tale intreccio gli omicidi, si ricorderà, del giornalista Peter R. de Vries e dell'avvocato Derk Wiersum.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала