Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

India, contrabbandiere arrestato con un chilo di capsule d’oro nel retto

© Foto : Pixabaysalvadanaio d'orato
salvadanaio d'orato - Sputnik Italia, 1920, 29.09.2021
Seguici su
Un indiano che ha cercato di contrabbandare quasi un chilogrammo d'oro nascosto nel suo retto è stato arrestato in un aeroporto nel nord-est del Paese. Il graduale incremento della tassa sulle importazioni auree sta motivando il contrabbando nel paese asiatico, con trafficanti sempre più spregiudicati e ‘ingegnosi’.
Il contrabbandiere, che si stava recando a Nuova Delhi, è stato arrestato lunedì dopo che una guardia di sicurezza ha rilevato la "presenza di metallo nella cavità corporale" all'aeroporto di Imphal, nello stato settentrionale di Manipur.
Le autorità gli hanno fatto una radiografia, che ha rivelato la presenza di quattro capsule nel retto, contenenti in totale più di 900 grammi di pasta d'oro, per un valore di quasi 50mila euro, secondo il comunicato delle forze di sicurezza.
La domanda di oro ha raggiunto il picco negli ultimi mesi in India, spinta dalla stagione dei matrimoni e dai preparativi per Divali e Dussehra, importanti festival dell'induismo che si svolgono nel tardo autunno.
In generale, l’India è uno dei più grandi importatori di oro al mondo (secondo solo alla Cina), grazie anche alla tradizione del Paese di regalare piccoli monili ad ogni ricorrenza importante, usanza per altro non solo delle classi privilegiate, ma diffusa anche tra i meno abbienti, che spesso affrontano grandi sacrifici pur di rispettarla.
La città di Manipur, che ha un confine comune con il Bangladesh, è diventata, secondo gli esperti, una delle principali rotte per il contrabbando di oro in India.
Il contrabbando di oro in India, affermano gli esperti, è cresciuto negli ultimi anni per via dell’aumento delle tasse sull’importazione del pregiato metallo e, in parte, grazie anche al fatto che ora viene trasformato in pasta ed è quindi più facile da camuffare.
Se il valore complessivo di un eventuale sequestro non supera il Crore – cioè dieci milioni di rupie – è anche possibile usufruire della libertà su cauzione, ragion per cui, di solito, i contrabbandieri si occupano di partite mai superiori ai 2,75 chilogrammi, ma è un proliferare di piccoli trafficanti che vanno e vengono per gli aeroporti, ingegnandosi con stratagemmi sempre più ‘creativi’, come nel caso in oggetto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала