Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il direttore dello Spallanzani teme di più i 'ni-vax' dei no-vax

© Foto : Ufficio stampa di INMI Lazzaro SpallanzaniFrancesco Vaia, direttore sanitario dell'Istituto Spallanzani di Roma
Francesco Vaia, direttore sanitario dell'Istituto Spallanzani di Roma - Sputnik Italia, 1920, 29.09.2021
Seguici su
Per Vaia è meglio convincere con argomentazioni, piuttosto che con il green pass, chi è esitante di fronte al siero anti-Covid.
Il direttore dello Spallanzani di Roma Francesco Vaia ha dichiarato di essere più preoccupato dalle persone che si mostrano titubanti di fronte alla sicurezza del vaccino anti-Covid, rispetto ai no-vax che, per principio, sono contro la vaccinazione.

"Oggi mi preoccupano i 'ni-vax' più che i no-vax, ovvero le persone esitanti o che hanno ancora dubbi rispetto al vaccino anti-Covid. Li dobbiamo convincere a farlo con le argomentazioni", le parole di Vaia a L'aria che tira su La7.

Vaia ha inoltre dichiarato di essere rimasto rammaricato dal vedere come la campagna di vaccinazione abbia subito un'accelerata solo dopo l'espansione dell'uso del green pass deciso dal governo.

"Abbiamo visto che dopo il green pass obbligatorio per alcune categorie e attività c'è stato un aumento delle vaccinazione, ma questo, personalmente, mi mette tristezza e gradirei che gli esitanti e gli indecisi, molti di questi si rivolgono anche a me, li convincessimo con le argomentazioni".

In Italia, secondo gli ultimi dati, 42.355.056 persone hanno completato il ciclo vaccinale contro il Covid, ovvero il 78,42% della popolazione maggiore di 12 anni, mentre le dosi somministrate complessivamente sono state 84.500.024.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала