Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Boschi italiani: nonostante gli incendi, in 10 anni ne è cresciuta la superficie

© Sputnik . Fabio CarboneBosco sul Monte Somma, Napoli, Campania maggio 2015
Bosco sul Monte Somma, Napoli, Campania maggio 2015 - Sputnik Italia, 1920, 29.09.2021
Seguici su
Nonostante la piaga degli incendi, la superficie boschiva in Italia è notevolmente aumentata per circa 587 mila ettari, che sul totale fanno 11 milioni di ettari di territorio boschivo.
La biomassa è quindi aumentata del 18,4%, aumentando la capacità delle nostre foreste di assorbire l’anidride carbonica: 290 milioni di tonnellate di anidride carbonica in più assorbita.
Questi sono solo alcuni dei dati dell’ultimo Inventario nazionale delle Foreste e dei Serbatoi forestali di carbonio, presentato martedì 28 settembre a Milano durante un convegno che l’Arma dei Carabinieri ha dedicato alla presentazione del rapporto realizzato dai Carabinieri Forestali nell’ambito del più ampio contesto del All4Climate, organizzato dal governo italiano in previsione della COP26 di Glasgow (Regno Unito).

36,7% territorio nazionale coperto dai boschi

Il 36,7% del territorio nazionale risulta così coperto dai boschi, con una biomassa aumentata dai precedenti 144,9 metri cubi, agli attuali 165,4 metri cubi per ettaro.
La rilevazione ha messo inoltre in luce che lo stock di carbonio presente nella biomassa epigea e nel legno morto è passata da 490 milioni di tonnellate della rilevazione del 2005, ai 569 milioni di tonnellate di carbonio organico dell’ultima rilevazione.
Le foreste italiane riescono quindi ad assorbire 2.088 milioni di tonnellate di anidride carbonica all’anno, contro le 1.798 milioni di tonnellate della precedente rilevazione.
Questa anidride carbonica sottratta all’atmosfera 'vive' intrappolata negli alberi dei nostri boschi. Un motivo in più per considerare gli incendi boschivi un grave danno all’ambiente, perché come fa notare il rapporto, l’anidride carbonica è il gas serra maggiormente responsabile dell’innalzamento globale delle temperature.

Una macchina biologica

Boschi e foreste sono una macchina biologica, un sistema di cattura naturale dell’anidride carbonica che consente di tenerla intrappolata a lungo.
Per capire le capacità di cattura della CO2 da parte di un albero, il rapporto fa notare come un metro cubo di legno secco contiene circa 260 Kg di carbonio, ovvero circa la metà del suo peso.
Il monitoraggio dei boschi e il favorire l’aumento delle foreste italiane, contribuisce al raggiungimento degli obiettivi del Green Deal promosso dalla Commissione europea nel 2019 e che mira al raggiungimento della neutralità carbonica dei paesi membri UE entro il 2050.
I stromatoliti - Sputnik Italia, 1920, 26.09.2021
“Tutto torna”: scienziati convinti di aver trovato la creatura più antica sulla Terra
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала