Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Milano, Greta Thunberg alla conferenza Youth4Climate sulle tematiche ambientali

© REUTERS / Rick WilkingGreta Thunberg
Greta Thunberg - Sputnik Italia, 1920, 28.09.2021
Seguici su
Discorso infuocato dell'attivista per il clima e l'ambiente mondiale. Scettica sui reali interventi da parte del mondo politico per risolvere le problematiche ambientali.

"Da leader solo parole, basta chiacchiere", dice la giovane attivista sul palco della Youth4Climate.

È iniziata oggi al centro congressi Mico di Milano la Youth4Climate, la conferenza dei giovani sul clima che è stata voluta e organizzata dal governo italiano come evento che precede la Pre-Cop26, riunione dei ministri dell'Ambiente in vista della Cop26, conferenza annuale dell'Onu sul clima.
La manifestazione durerà tre giorni. Ad essa, 400 giovani circa, due per ognuno dei 197 paesi dell'Onu, discuteranno con gli esperti le tematiche ambientali e le preoccupazioni sul clima che hanno preso negli ultimi anni sempre maggiore forza, anche per il fatto che i cambiamenti climatici sono diventati ormai tangibili, ed i cui effetti abbiamo visto spesso nell'intensificarsi degli eventi climatici, come le inondazioni e le trombe d'aria avute in questi giorni nella nostra penisola.
Importanti accuse verso il mondo politico quelle rivolte sul palco dell'iniziativa da parte della giovane attivista scandinava:

"I nostri leader difettano di azione ed è intenzionale. Fanno finta di avere ambizioni contro i cambiamenti climatici, ma aprono miniere. [...] Selezionano giovani come noi facendo finta che ci ascoltano, ma non è vero, non ci stanno ascoltando. [...] Dai leader mondiali sentiamo solo parole, bla bla bla. Le emissioni continuano ad aumentare. Possiamo invertire questa tendenza, ma serviranno soluzioni drastiche. E dato che non abbiamo soluzioni tecnologiche, vuol dire che dovremo cambiare noi. Non possiamo più permettere al potere di decidere cosa sia la speranza. La speranza non è un qualcosa di passivo, non è un bla bla bla. La speranza vuol dire la verità, vuol dire agire. E la speranza viene sempre dalla gente. Noi vogliamo giustizia climatica, e la vogliamo ora".

Il Sindaco di Milano Sala ha aperto l'evento, annunciando che, con i fondi del Green Recovery messo a disposizione, le città possono mettere in atto un 'Global Green New Deal'.
Milano, per il sindaco, ha in tasca la possibilità di supportare circa 50mila posti di lavori green di elevata qualità nel corso dei prossimi dieci anni. Ha poi auspicato che vengano sostenuti programmi di istruzione e formazione che garantiscano che nessuno, donne, giovani, persone con disabilità, venga lasciato indietro.
"A Milano lavoriamo caparbiamente per zero sprechi alimentari e più vicini a una sana alimentazione".
L'apporto alla conferenza del Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani è indirizzato all'ascolto dei giovani, delle loro idee:
''Vogliamo ascoltare le vostre idee, le vostre proposte, abbiamo bisogno della vostra visione, delle vostre motivazioni, del vostro coinvolgimento: uniamo le forze, non dobbiamo rinunciare al futuro del nostro pianeta".
Il ministro ha sottolineato come "l'ambizione climatica, la ripresa economica, il coinvolgimento degli attori non statali e una società più consapevole delle sfide climatiche sono argomenti fondamentali per la protezione del nostro ambiente, del nostro pianeta e soprattutto per le generazioni future".
Enrico Giovannini, nuovo Ministro Infrastrutture e Trasporti - Sputnik Italia, 1920, 22.09.2021
Giovannini: “Sui cantieri nessun ritardo e per la transizione green ci sono 43 miliardi di euro”
Il 30 settembre si sovrapporrà alla Youth4Climate la Pre-Cop26, sempre al Mica di Milano. 400 giovani, di età tra i 15 e i 29 anni, faranno le loro proposte all'inaugurazione, alla presenza di Sergio Mattarella, Mario Draghi e, da remoto in collegamento online, del premier britannico Boris Johnson e del Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres.
A chiudere l'importante manifestazione vi sarà il concerto Music4Climate. La Pre-Cop26 continuerà invece fino a sabato 2 ottobre e vedrà la partecipazione di un gruppo di 50 ministri dell'Ambiente.
I ministri che parteciperanno dovranno aggiornare la platea riguardo alla situazione del processo di decarbonizzazione dei singoli stati, nel quadro degli Accordi di Parigi, i quali impegni verranno poi adottati formalmente nel corso dei lavori della Cop26, conferenza annuale sul clima, che si terrà a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала