Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid-19, alla ricerca delle origini: nuovo team di investigatori OMS tornerà in Cina

© AP Photo / Cheng MinFebbraio 22, 2020: gli operatori sanitari nel laboratorio di Wuhan
Febbraio 22, 2020: gli operatori sanitari nel laboratorio di Wuhan - Sputnik Italia, 1920, 27.09.2021
Seguici su
L'OMS starebbe mettendo insieme un nuovo team di circa 20 scienziati che saranno incaricati di trovare nuove prove in Cina e in altri luoghi, secondo il Wall Street Journal, dopo che la precedente spedizione non era riuscita ad arrivare a conclusioni sulle origini della pandemia.
L'Organizzazione mondiale della sanità starebbe avviando una nuova indagine sulle origini del COVID-19, secondo un rapporto del Wall Street Journal, a distanza di mesi dalla precedente indagine conclusasi senza che gli specialisti internazionali fossero riusciti a trarre conclusione alcuna dalle loro ricerche sull’origine della pandemia.
Il gruppo sarà specificatamente incaricato di esaminare la possibilità che il virus possa essere emerso da un laboratorio, piuttosto che da origine animale, teoria che la Cina ha più volte respinto categoricamente.
Le precedenti indagini si erano concluse con nulla di fatto – nel dicembre del 2020, investigatori OMS erano tornati da Wuhan a mani vuote con un rapporto, uscito nel marzo del 2021, dove si affermava di non aver ricevuto informazioni sufficienti dagli scienziati cinesi per poter rispondere ai quesiti chiave, mentre lo scorso agosto, le agenzie di intelligence statunitensi hanno pubblicato un rapporto separato in cui affermavano di non poter trarre conclusioni definitive sulle origini di COVID-19 pur ribadendo che l’ipotesi di una fuoriuscita del virus dal laboratorio cinese di Wuhan fosse plausibile e meritasse ulteriori approfondimenti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала