Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Meloni ai 'no green pass' violenti: giusto esprimere opinioni ma no alla violenza

© Foto : Agenzia Nova / Marco MinnaManifestazione del centro destra con i leader Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani
Manifestazione del centro destra con i leader Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani - Sputnik Italia, 1920, 26.09.2021
Seguici su
Meloni prende le distanze dalla violenza di piazza dei 'no green pass' che si è vista ieri in alcune piazze italiane, e crede che serva una opera di educazione degli italiani.
"Spero che non si faccia l'errore di scivolare nella violenza, la violenza va sempre condannata, poi credo che le persone abbiano sempre il diritto di esprimere la loro posizione", dice la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, a margine di un incontro elettorale a Bologna, parlando con chi le chiedeva un commento sulle manifestazioni di piazza anti green pass che si sono verificate ieri in molte città italiane.
"Credo che anche una certa aggressività che si è usata verso chi non è a favore del green pass, una certa aggressività che si è usata da parte del governo, da parte anche dei mezzi di comunicazione, non stia aiutando”, è la riflessione di Giorgia Meloni.
La politica, prima per gradimento nei sondaggi con il suo partito, crede che “il tema è molto delicato, riguarda la salute dei cittadini, le persone vanno accompagnate e convinte. È l'informazione fatta bene che può tranquillizzare e convincere le persone; invece, in Italia, prima si è fatta tantissima confusione sul tema dei vaccini e poi quando qualcuno ha cominciato a fare le domande si è detto, se vuoi lavorare hai bisogno del green pass che è una scelta molto importante”.
Poi la Meloni riferendosi alla certificazione verde afferma: "siamo l'unico Paese al mondo che sta facendo una cosa del genere. Sono matti tutti gli altri o forse noi abbiamo un po' forzato? Sono temi sui quali forse un po' più di lucidità e un po' meno ideologia aiuterebbe”.
Ieri circa 1.500 manifestanti 'no green pass', partiti dal raduno non autorizzato di Piazza Fontana, hanno cercato di forzare il cordone della polizia in zona del Duomo dove Giorgia Meloni era impegnata in un comizio con il candidato sindaco del centrodestra Luca Bernardo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала