Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Al Senato Usa ricordata la necessità di contrastare Russia e Cina

© Sputnik . Igor Mikhalev / Vai alla galleria fotograficaIl congresso degli USA
Il congresso degli USA - Sputnik Italia, 1920, 26.09.2021
Seguici su
Il senatore democratico Chris Murphy ha indicato la Cina e la Russia come aree vantaggiose di confronto per gli Stati Uniti.
Washington dovrebbe concentrarsi nel contrastare le minacce di Mosca e Pechino, è convinto il senatore americano del Partito Democratico Chris Murphy. La corrispondente dichiarazione è stata pubblicata sul suo sito web.
Secondo il politico, dopo la guerra in Afghanistan, gli Stati Uniti hanno liberato "molti soldi, risorse umane e intellettuali". Ha esortato a indirizzarli verso quelle aree di scontro che potrebbero essere vantaggiose per la Casa Bianca: Cina e Russia.
Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 25.09.2021
La situazione in Afghanistan
Armi abbandonate in Afghanistan: Lavrov rileva la leggerezza Usa durante "frettoloso ritiro"
Nella lotta contro la "minaccia" russa e cinese è particolarmente importante investire nello sviluppo di mezzi diplomatici, e non militari, come sta accadendo ora, ha affermato Murphy.
"Quando più persone lavorano nei magazzini alimentari militari americani che nel Dipartimento di Stato, quando il Dipartimento della Difesa si rivela essere l'unica struttura che ha risorse sufficienti per il dispiegamento operativo in una zona del conflitto, allora otteniamo ciò che abbiamo chiesto: un sistema asimmetrico di confronto militare con Paesi come Cina e Russia, in cui stiamo perdendo", ha riassunto il senatore.
In precedenza il presidente americano Joe Biden, parlando alla 76esima sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha annunciato la fine dell'era delle guerre senza fine per gli Stati Uniti. Ha sottolineato che l'uso della forza militare non dovrebbe essere il primo, ma l'ultimo strumento "e non dovrebbe essere la risposta a nessun problema nel mondo". Secondo l'inquilino della Casa Bianca, Washington non cerca una nuova Guerra Fredda e la divisione del mondo in blocchi ed è pronta a collaborare con qualsiasi Paese per risolvere i problemi esistenti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала