Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Prodi boccia l’ipotesi Berlusconi al Quirinale: “Non è plausibile”

© Sputnik . Grigoriy SisoevEx premier italiano Romano Prodi
Ex premier italiano Romano Prodi - Sputnik Italia, 1920, 25.09.2021
Seguici su
L’ex presidente del Consiglio ritiene che il Cavaliere non abbia i numeri per essere eletto al Colle e sia, oltretutto, un personaggio divisivo per la politica italiana.
Il giudizio è secco e non accetta repliche: l’ipotesi di vedere Silvio Berlusconi al Quirinale è "non plausibile".
A dirlo è Romano Prodi, storico 'nemico' del Cavaliere, che, parlando alla trasmissione radiofonica della Rai Sabato anch'io, ha bocciato sonoramente un’eventuale candidatura del leader di Forza Italia nella successione a Sergio Mattarella.
L’ipotesi era stata avanzata nel centrodestra, ma anche nello schieramento del Cavaliere è stata ridimensionata negli ultimi tempi e potrebbe essere utilizzata come “omaggio” all’ex premier nelle prime votazioni.

Una personalità divisiva

Per Prodi, Berlusconi non potrebbe essere eletto per due motivi: non ha i voti necessari e, cosa forse più importante, dal punto di vista politico non è una figura che unisce gli schieramenti.
"Può anche essere che Berlusconi abbia tessuto rapporti che io non conosco, ma visto dall'esterno non mi sembra tra i principali protagonisti della corsa alla presidenza della Repubblica", ha detto il Professore.
L’ex premier del centrosinistra ritiene che il Cavaliere non abbia i numeri e sia una personalità divisiva, giudizio netto, nonostante il Professore abbia tributato l'onore delle armi all'ex avversario politico nei giorni scorsi per la svolta europeista di FI e abbia parlato di "follia" nel caso della richiesta della psichiatrica.
L'ex premier italiano Silvio Berluxconi è presente a un incontro con il presidente russo Dmitry Medvedev nell'ambito del Consiglio Russia-NATO - Sputnik Italia, 1920, 16.09.2021
Ruby ter, Berlusconi dice no alla perizia psichiatrica: "Processo vada avanti in mia assenza"

Ritorno in politica: no grazie

L’ex presidente del Consiglio ha anche smentito un suo ritorno in corsa nella vita politica italiana e anche per l’elezione al Colle, come eventuale antagonista dello stesso leader forzista.
"Berlusconi e io abbiamo trascorso una stagione da due posizioni diverse e politicamente non conciliabili, ma con ruolo che difficilmente si può riprodurre in futuro".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала