Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Chiesa cattolica canadese, le scuse alle popolazioni indigene per abusi nelle scuole residenziali

© REUTERS / Shingwauk Residential Schools CentreScuola residenziale
Scuola residenziale - Sputnik Italia, 1920, 25.09.2021
Seguici su
Si stima che oltre 3.000 tra bambini e ragazzi abbiano perso la vita nelle scuole residenziali cattoliche in Canada.
La Chiesa cattolica canadese ha chiesto scusa alle popolazioni indigene del Paese per le sofferenze causate ai bambini delle scuole residenziali, molte delle quali gestite dalla Chiesa, che spesso portavano avanti programmi di assimilazione forzata dei nativi.

"Noi, Vescovi Cattolici del Canada, riuniti in Plenaria questa settimana, cogliamo l'occasione per affermare a voi, Popoli Indigeni di questa terra, che riconosciamo la sofferenza vissuta nelle Scuole Residenziali Indiane del Canada. Molte comunità religiose e diocesi cattoliche hanno partecipato a questo sistema, che ha portato alla soppressione delle lingue, della cultura e della spiritualità indigena, non rispettando la ricca storia, le tradizioni e la saggezza dei popoli indigeni", ha detto venerdì la Chiesa cattolica in una nota, aggiungendo che i vescovi hanno provato "profondo rimorso" per quanto accaduto in passato.

Nel suo comunicato, la Chiesa cattolica ha riconosciuto sia i "gravi abusi che sono stati commessi da alcuni membri della nostra comunità cattolica; fisici, psicologici, emotivi, spirituali, culturali e sessuali" e gli effetti di quegli abusi che si sentono fino ad oggi.
Nell'ambito del processo di riconciliazione, la Chiesa ha lanciato una campagna di raccolta fondi in ogni regione del Canada per sostenere iniziative concordate con i rappresentanti delle popolazioni indigene.

I Vescovi cattolici del Canada hanno anche riportato che Papa Francesco si incontrerà con una delegazione dei sopravvissuti delle scuole residenziali indiane in Vaticano, nel dicembre 2021, nel tentativo di rinsaldare i rapporti tra le parti.

"Ci impegniamo a lavorare con la Santa Sede e i nostri partner indigeni sulla possibilità di una visita pastorale del Papa in Canada come parte di questo viaggio di guarigione. Non vediamo l'ora di ascoltarvi e imparare da voi, mentre camminiamo nella solidarietà" , ha affermato la Chiesa cattolica.

Gli abusi nei confronti delle popolazioni indigene del Canada

Secondo un rapporto della Commissione canadese per la verità e la riconciliazione del 2015, circa 150.000 bambini indigeni sono stati assimilati con la forza nelle scuole residenziali dal 1883 al 1998, in un processo equiparato al "genocidio culturale".
Il rapporto ha messo in luce che circa 3.200 persone hanno perso la vita nelle scuole, con il maggior numero di decessi avvenuti prima del 1940.
Nel novembre 1993, la Conferenza episcopale canadese, parlando alla Commissione reale sui popoli aborigeni, ha dichiarato che gli abusi subiti alle scuole residenziali l'avevano spostata verso un profondo esame di coscienza come Chiesa.
Alunni in un istituto residenziale canadese - Sputnik Italia, 1920, 27.06.2021
Canada, bruciate altre due chiese cattoliche in seguito al ritrovamento dei resti di nativi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала