Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Afghanistan: Talebani vogliono porre fine al traffico di droga dal Paese, chiedono aiuto alla Russia

© AP Photo / Abdul KhaliqDroga, papaveri da oppio in Afghanistan
Droga, papaveri da oppio in Afghanistan - Sputnik Italia, 1920, 24.09.2021
Seguici su
Il nuovo governo afghano formato dal movimento talebano vuole tagliare tutte le rotte del traffico di droga dall'Afghanistan verso altri paesi e sta cercando assistenza da parte della Russia su questo tema, ha affermato Zabihullah Mujahid, vice ministro della cultura e dell'informazione del governo afghano ad interim in un'intervista a Sputnik.
"Vogliamo fermare il traffico di droga dall'Afghanistan verso altri paesi. Speriamo di bloccare tutte le rotte. Anche le piantagioni di cannabis in Afghanistan sono un problema serio. È importante fornire agli agricoltori alternative. A questo proposito, molti paesi, tra cui La Russia, potrebbero aiutare a tagliare le rotte del traffico di droga", ha detto Mujahid.
Il funzionario ha anche osservato che il nuovo governo afghano non sta cercando l'estradizione dell'ex presidente Ashraf Ghani, ma vuole recuperare i fondi presumibilmente sottratti da questi.
Il mese scorso, Ghani aveva lasciato Kabul alla volta degli Emirati Arabi Uniti, mentre l'Afghanistan stava cadendo nelle mani dei talebani*.
"No, non stiamo cercando l'estradizione di Ghani. Ma Ashraf Ghani ha rubato fondi statali e chiediamo che vengano restituiti alla banca. Appartengono alla nostra gente e alle nostre banche", ha detto Mujahid.
Il presidente russo Vladimir Putin al Forum Economico Orientale - Sputnik Italia, 1920, 22.09.2021
Putin e Draghi hanno tenuto un colloquio telefonico: focus su Afghanistan e G20
Secondo diverse stime, il volume della produzione illegale di oppiacei è aumentato da 17 a 40 volte dal 2001, quando le truppe statunitensi sono entrate in Afghanistan. Da allora gli Stati Uniti hanno speso 8,6 miliardi di dollari per combattere la produzione di droga in Afghanistan, ma il paese rimane il più grande produttore mondiale di oppio.
Secondo un rapporto SIGAR (Special Inspector General of Afghanistan Reconstruction) del 2017, in Afghanistan sono stati utilizzati 328.000 ettari di terreno per la coltivazione del papavero da oppio, con un aumento del 63% rispetto all'anno precedente (2016), il tasso più alto dal 2002.
Il rapporto SIGAR mostra inoltre che, della quantità di oppio prodotta in Afghanistan lo scorso anno, si potrebbero produrre 900 tonnellate di eroina pura di qualità da esportazione.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e in molte altre nazioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала