Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Approvazione Sputnik V, direttore del centro Gamaleya sulle lungaggini EMA: c'è una lotta di mercato

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficavaccino russo sputnik v
vaccino russo sputnik v - Sputnik Italia, 1920, 24.09.2021
Seguici su
Secondo l'esperto, il processo di riconoscimento del primo vaccino russo contro il coronavirus potrebbe durare ancora a lungo.
Il direttore del Centro di ricerca russo Gamaleya Alexander Gintsburg, parlando delle difficoltà del riconoscimento del vaccino Sputnik V da parte di EMA e OMS, ha osservato che l'approvazione aprirà la possibilità di accedere a ingenti fondi sul mercato internazionale e che quindi si sta lottando per questi ultimi.

"Per ovvie ragioni, il fatturato di questo prodotto farmaceutico è, al momento, probabilmente maggiore o uguale al fatturato di tutti gli altri farmaci sul pianeta Terra. E la difficoltà principale sta nel capire chi otterrà i dividendi dall'uso dei diversi farmaci vaccinali attualmente utilizzati", ha affermato l'esperto.

Gintsburg ha osservato che l'approvazione dello Sputnik V darebbe al Fondo russo per gli investimenti diretti l'accesso ai fondi valutari internazionali che offrono l'opportunità di fornire il vaccino a quei Paesi che non sono stati in grado di svilupparlo da soli o non hanno le risorse necessarie all'acquisto.
"La dimensione di questi fondi è stimata in decine di miliardi di dollari. Questa è la ragione principale, dal mio punto di vista", ha detto Gunzburg.
A suo avviso, le trattative tra RFDI ed EMA e OMS potrebbero durare "forse molto a lungo". Per tale motivo, l'autorizzazione dello Sputnik V potrebbe arrivare in maniera non omogenea da un punto di vista strettamente legale.
Il vaccino russo contro COVID-19 Sputnik V - Sputnik Italia, 1920, 16.09.2021
Vaccini COVID, Sputnik V più efficace contro la variante Delta di AstraZeneca e Sinopharm - ricerca

Lo Sputnik V

Nell'agosto 2020, la Russia è diventata il primo paese al mondo a registrare un vaccino contro il coronavirus, lo Sputnik V, sviluppato dall'Istituto Gamaleya di Mosca. Finora, il vaccino è stato approvato per l'uso di emergenza in 69 paesi.
L'efficacia del vaccino è valutata del 97,6% sulla base dell’analisi dei dati di 3,8 milioni di russi vaccinati, superiore ai dati pubblicati in precedenza dalla rivista medica The Lancet (91,6%), secondo l'RDIF e l’istituto Gamaleya.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала