Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Stagione sciistica: le regole imposte dal Covid

© Cortina 2021 - PentaphotoUna seggiovia a Cortina d'Ampezzo
Una seggiovia a Cortina d'Ampezzo - Sputnik Italia, 1920, 23.09.2021
Seguici su
Stagione sciistica 2021-2022, ecco come si tornerà a sciare: obbligo di green pass e capienza ridotta all'80% per funivie e seggiovie con paravento.
Firmato a Milano, presso la sede federale della FISI, il protocollo che regola la riapertura degli impianti sciistici e l'accesso da parte di addetti ed utenti.
FISI (Federazione Italiana Sport Invernali), Federfuni Italia ( l'associazione italiana delle aziende ed enti che esercitano il trasporto a fune in concessione sul territorio nazionale), AMSI (Associazione Maestri Sci Italiani) e COLNAZ (Collegio Nazionale Maestri) hanno firmato il protocollo che regola la stagione sciistica in apertura.
Il protocollo delinea le regole generali di accesso agli impianti nel pieno rispetto delle misure vigenti, indirizzate a contrastare la diffusione del contagio da SARS-COV2, in questo caso nella pratica degli sport invernali.

''Un accordo fondamentale per consentire ad un settore strategico come quello della montagna di riprendere l’attività nel pieno rispetto delle regole'', fa sapere sul proprio sito la FISI.

Nel dettaglio:
sarà necessario essere in possesso di green pass (da cui sono esonerati i minori di anni 12);
obbligo di mascherina sugli impianti di risalita e per gli addetti ai lavori nell'esercizio delle proprie mansioni;
capienza degli impianti ridotta all'80%;
Per gestire meglio gli accessi, si punta a massimizzare ed incentivare l'acquisto di biglietti online, in modo che ogni stazione sciistica possa regolarizzare gli accessi degli utenti in base alle caratteristiche degli impianti e alla domanda del pubblico.
All'interno dei comprensori dovranno essere creati dei percorsi che servano a regolare i flussi di utenza, per rispettare le regole del distanziamento di almeno un metro per le persone. Prevista poi la presenza di personale che regoli gli accessi, che verifichi il rispetto delle regole e che eviti lo sviluppo di assembramenti e motivi di contatto, oltre che la presenza di cartellistica e segnaletica in più lingue, a ricordare a tutti gli utenti il rispetto delle regole. Tutte le biglietterie dovranno essere provviste di separatori e schermi di protezione. Si cercherà di incentivare ulteriormente l'utilizzo di carte bancomat per i pagamenti. Gli addetti dovranno indossare le mascherine protettive sul luogo di lavoro, come di consueto.
Riguardo le capienze poi, saranno del 100% per le seggiovie, ma limitata capienza, pari all'80%, in caso di uso di cosiddette cupole paravento. Sempre capienza all'80% per cabinovie e funivie, le quali dovranno inoltre essere opportunamente aerate durante la fase di risalita, mantenendo i finestrini aperti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала