Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Presidente del Portogallo a Sputnik: “Vogliamo cooperare con Russia su migranti, Covid e sicurezza”

© AFP 2021 / Patricia De Melo MoreiraMarcelo Rebelo de Sousa gestures as he delivers a speech after winning the Portugal's Presidencial Election in Lisbon on January 24, 2016
Marcelo Rebelo de Sousa gestures as he delivers a speech after winning the Portugal's Presidencial Election in Lisbon on January 24, 2016 - Sputnik Italia, 1920, 22.09.2021
Seguici su
Lisbona è interessata a rafforzare la cooperazione con la Russia per affrontare le varie sfide globali, tra cui la risposta alla pandemia di COVID-19, il terrorismo, i cambiamenti climatici e la migrazione, ha dichiarato a Sputnik il presidente portoghese, Marcelo Nuno Duarte Rebelo de Sousa, a margine dell'Assemblea generale dell’ONU a New York.
"Oggi, la pandemia è ancora un argomento vitale. Crisi economiche e sociali, derivate dalla pandemia - un altro argomento vitale", ha detto De Sousa quando gli è stato chiesto quali fossero le aree in cui i due paesi potrebbero rafforzare la cooperazione.
Il presidente portoghese ha poi aggiunto la necessità di cooperare alle sfide poste da terrorismo, migrazioni e rifugiati, nonché alla sicurezza per Europa, Africa, America Latina e Asia.
De Sousa ha sottolineato che le questioni da affrontare sono numerose e richiedono un ampio approccio multilaterale, che non coinvolga solo gli "alleati classici", ma la cooperazione di tutti in organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite.

"In questo senso, serve cooperazione, un'ampia cooperazione, e in quella cooperazione, ovviamente, c'è spazio per paesi come quelli appartenenti all'Unione Europea e vicini come la Federazione Russa", ha affermato.

De Sousa ha sottolineato che tra Mosca e Lisbona esiste una "relazione permanente di dialogo".
Tuttavia, ha ribadito che le sfide attuali richiedono una cooperazione ancora maggiore attraverso il multilateralismo, in quanto nessun paese, indipendentemente dal suo status, può affrontarle da solo.
"A poco a poco, abbiamo bisogno l'uno dell'altro. Nessun potere, nessun potere globale, nessun potere regionale, nessun potere locale può agire da solo", ha detto.
"Ecco perché riteniamo utile continuare a mantenere il dialogo con paesi che sono, per altro, nazioni europee, come nel caso della Federazione Russa", ha aggiunto il presidente portoghese.
De Sousa ha anche sottolineato che la cooperazione a livello di organizzazioni internazionali, necessita di un'enfasi ancora maggiore sul "rispetto del diritto internazionale, il rispetto dei valori e dei principi e la convivenza dei diversi punti di vista, cercando di rafforzare i diritti umani e lo stato di diritto".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала