Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mediterranean Aerospace Matching, Israele presenta i droni per il trasporto beni e servizi in Puglia

© AFP 2021 / Vincenzo PintoI droni per la sicurezza del G7 a Taormina
I droni per la sicurezza del G7 a Taormina - Sputnik Italia, 1920, 22.09.2021
Seguici su
Arriva da Israele un rivoluzionario progetto per i trasporti via drone di beni e servizi.
Partecipazione israeliana all'evento internazionale, il ''Mediterranean Aerospace Matching'', in corso a Taranto fino al 24 settembre, realizzato con il contributo della Regione Puglia, dell'ITA (Italian Trade Agency), dell'ASI (Agenzia Spaziale Italiana), dell'ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) e di altri importanti enti, con il supporto di Leonardo e Intesa SanPaolo.
L'apporto israeliano è dato da tre relatori, il primo dei quali ha esposto l'ambizioso progetto della creazione di corridoi aerei per la circolazione di droni che trasporteranno beni e servizi, quali ad esempio medicinali, esami medici, materiale sanitario e di emergenza, cibo e svariati prodotti, stimolando così le applicazioni in campo civile per questa tecnologia.
Sono state eseguite nei mesi di marzo e giugno, ha raccontato, nella città di Herera, due delle otto simulazioni previste dal programma chiamato NAMAA (acronimo ebraico per 'Trasporto Aereo Urbano'), che hanno dimostrato la fattibilità del progetto, facendo prevedere un futuro, non poi così remoto, in cui voleranno simultaneamente più droni immersi in un cielo smart.
"L'Israel National Drone Initiative (INDI) - ha spiegato Ofer Lapid, Technology Leader presso l'Israel Innovation Authority - viene lanciato nel 2020 allo scopo di creare un ecosistema alla consegna eseguita dai droni che sia economicamente sostenibile''.
Un consorzio governativo che comprende tra gli altri l'Israel Commercial Aviation Authority, l'Israel Innovation Authority e l'Ayalon Highways - per citarne alcuni si propone di fornire una sandbox sperimentale e della regolamentazione di supporto.
Il relatore ha riferito che si è partiti con una quota di circa 700 voli all'anno, per arrivare ad oggi a più di 1500 voli.

"Invitiamo i nostri colleghi italiani e pugliesi a volare con noi nella nostra sandbox", ha esortato il relatore.

Domani relazionerà Yossi Yamin, Chairman e R&D CEO presso SpacePharma, startup che ha sviluppato un mini-laboratorio per la realizzazione di importanti esperimenti medici e che è contenuto nel satellite Dido III lanciato nel settembre 2020 nell'ambito di una collaborazione scientifica tra Italia e Israele.
Venerdì sarà la volta invece di Noemie Alliel, Director di Starbust Aerospace, acceleratore d'impresa che opera nel settore dell'aerospazio.

Obiettivo dell'importante evento in atto in Puglia è tra l'altro proprio quello di "'creare opportunità d’incontro fra Startup e PMI innovative che, per le loro caratteristiche di tecnologia e di innovazione, possono trovare un ruolo nel mondo dell’aerospazio e della difesa ed in particolare nel campo dell’advanced air mobility con le grandi imprese internazionali del settore e il mondo Finanziario internazionale e Fondi di Investimento".

L’evento ha luogo il 22,23 e 24 Settembre 2021 presso l’aeroporto di Grottaglie (TA).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала