Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'eurodeputata Donato lascia la Lega, Salvini: auguri

© Foto : Francesca Donato L’eurodeputata Francesca Donato
L’eurodeputata Francesca Donato
 - Sputnik Italia, 1920, 21.09.2021
Seguici su
Francesca Donato prende un'importante decisione: continuerà le sue battaglie, ma non con il Carroccio.
L'eurodeputata Francesca Donato prende un'importante decisione, dopo le significative divergenze di opinione in merito alla questione green pass. Nell'abbandonare il partito, l'eurodeputata spalanca le porte ad importanti dichiarazioni:

“Salvini è in una posizione delicata, rappresenta un partito con diverse anime. – spiega – C’è un forte dissenso interno che non potrà che emergere, potrà verificarsi pure una scissione”, dice l'eurodeputata.

Eletta nel 2019, la Donato era diventata negli ultimi mesi una delle più grandi antagoniste alla linea governista del partito, in specie in merito alla questione del green pass e dei vaccini contro il Covid-19. L'annuncio viene dato dall'eurodeputata in via ufficiale in un intervista rilasciata al quotidiano La Repubblica, dopo alcuni giorni di riflessione, non senza rammarico, ma con un addio tutt'altro che pacifico.
La descrizione del partito che ne esce fuori è quella di un partito diviso su vari fronti e di cui si manifesta addirittura il rischio di una possibile scissione interna.
La Lega, a sentire le parole dell'eurodeputata, sarebbe una polveriera pronta ad esplodere, come indicato da numerosi analisti ed osservatori.

Salvini rappresenta un Partito con diverse anime, sostiene l'eurodeputata.

Il capo del Carroccio si troverebbe così in una posizione alquanto delicata, trovandosi oltretutto in posizione di minoranza, a fronte della posizione maggioritaria in appoggio alla linea di governo, saldamente sostenuta dai presidenti di regione e dai ministri, capeggiati da Giancarlo Giorgetti, vicesegretario del partito, e ministro Draghi dello sviluppo economico.
L'eurodeputata avverte: vi è una forte dissidenza interna alla linea maggioritaria, non necessariamente rappresentata solo dai soliti Borghi, Siri, Bagnai.
Da qui il rischio di una scissione.
L'eurodeputata ha postato sul suo blog un messaggio di ringraziamento, annunciando il proseguire della sua battaglia politica. Bisogna evidenziare un motivo plausibile della rottura dell'eurodeputata con i vertici, alla luce del recente bisticcio avuto in TV con l'epidemiologa Salmaso, almeno se si guarda con attenzione alle sue stesse parole:
"Non intendo infatti creare ulteriori imbarazzi o problemi al Segretario federale o ad altri con le mie dichiarazioni o iniziative dissonanti rispetto alla linea indicata dal vertice", afferma l'eurodeputata.
Visto poi che l'eurodeputata ha elogiato l'operato di Giorgia Meloni, di Fratelli d'Italia, sembrerebbe che il suo futuro vada in quella direzione, ma è presto per trarre delle conclusioni.

Reazione di Salvini

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha risposto alle domande dei giornalisti dopo la decisione di Donato.

Ha timori per l'unità del partito? "Assolutamente no", ha detto, citato dall'Ansa.

"Chi va lo ringrazio, lo saluto e tanti auguri", ha aggiunto Salvini.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала