Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sileri sul green pass: probabile proroga dell'obbligo per gli operatori della sanità

© Sputnik . Anton DenisovIl visitatore presenta un codice QR prima di entrare in un museo
Il visitatore presenta un codice QR prima di entrare in un museo - Sputnik Italia, 1920, 21.09.2021
Seguici su
In base alla situazione epidemiologica di fine anno, ci sarà una probabile proroga al 2022.
Il Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute Pierpaolo Sileri, ospite a L'aria che tira, la nota trasmissione di LA7, ha detto che è probabile una proroga dell'obbligo di vaccinazione per coloro che operano nel campo della salute, in base però al numero di vaccinati e di contagi.

''Quella del vaccino, e quindi del green pass obbligatorio per i sanitari, è una norma pro tempore'', ha affermato il Sottosegretario Sileri.

In base, quindi, alla situazione in evoluzione, si vedrà quali misure adottare e se, appunto, verrà spostata in avanti la lancetta delle vaccinazioni obbligatorie per quanti lavorano in campo sanitario.
In un'intervista precedente, rilasciata a Radio Anch'io, il sottosegretario aveva sostenuto la necessità di una terza dose di vaccino, rifacendosi però a studi in atto in Europa, volti stabilire il momento migliore per la terza somministrazione, in base al calo immunitario riscontrato nei vaccinati, specie in coloro che non hanno una completa immunocompetenza.

La situazione dei vaccini in Italia

Al momento, la situazione dei vaccinati in Italia, secondo quanto riportato dal report ufficiale del Governo, è la seguente: 44.356.849 cittadini hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, pari all'82,13% della popolazione al di sopra dei dodici anni di età, mentre ad avere fatto entrambe le dosi sono, ad oggi, in 41.175.922, pari al 76,24% della popolazione over 12. Sono infine 6.803 quelli che hanno già fatto anche la dose di richiamo, pari allo 0,73% della popolazione in oggetto di richiamo o dose aggiuntiva.

''Avremo quindi ancora il green pass per lavorare? Dipenderà dalla circolazione del virus e dalle eventuali altre varianti. Per quanto riguarda il personale sanitario non vaccinato è meno del 2%, ossia 35 mila persone, numero che spero si riduca ulteriormente", aggiunge Sileri.

Fa notare, infine, il Sottosegretario, come l'ospedale sia, per definizione, un luogo in cui entrano persone vulnerabili, che non devono per ovvietà essere esposte a rischi ulteriori; va da se l'obbligo, quindi, di vaccinazione, non essendo sufficienti, in tal senso, le mascherine, per proteggere del tutto gli utenti delle strutture ospedaliere.
Sondaggio
I medici devono farsi vaccinare?
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала