Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Papa Francesco rivela: in buon salute, ma in Vaticano qualcuno preparava il Conclave

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaPapa Francesco
Papa Francesco  - Sputnik Italia, 1920, 21.09.2021
Seguici su
A colloquio con i gesuiti, il Pontefice ha parlato anche delle critiche che subisce.
In un'intervista con Civiltà Cattolica, la rivista dei gesuiti, Papa Francesco ha assicurato che le sue condizioni di salute sono buone, rivelando che qualche prelato in Vaticano non era così ottimista sul suo recupero dopo l'intervento al colon di inizio luglio ed aveva pensato ad avviare i preparativi per il Conclave.

"Ancora vivo. Nonostante alcuni mi volessero morto. So che ci sono stati persino incontri tra prelati, i quali pensavano che il Papa fosse più grave di quel che veniva detto. Preparavano il conclave. Pazienza! Grazie a Dio, sto bene", le parole del Pontefice.

Proprio sull'intervento al Gemelli, Papa Francesco ha rivelato che non voleva andare sotto i ferri, ma un infermiere lo ha convinto del contrario.

"Fare quell'intervento è stata una decisione che io non volevo prendere: è stato un infermiere a convincermi. Gli infermieri a volte capiscono la situazione più dei medici, perchè sono in contatto diretto con i pazienti".

Il Santo Padre ha parlato anche delle critiche ricevute continuamente dai più tradizionalisti della Chiesa.
Papa Francesco - Sputnik Italia, 1920, 21.09.2021
Papa Francesco, positivo al COVID il vescovo slovacco con cui ha concelebrato in Slovenia
"Per esempio, c'è una grande televisione cattolica che continuamente sparla del Papa senza porsi problemi. Io personalmente posso meritarmi attacchi e ingiurie, perché sono un peccatore, ma la Chiesa non si merita questo: è opera del diavolo. Io l'ho anche detto ad alcuni di loro. Sì, ci sono anche chierici che fanno commenti cattivi sul mio conto. A me, a volte, viene a mancare la pazienza, specialmente quando emettono giudizi senza entrare in un vero dialogo. Lì non posso far nulla. Io comunque vado avanti senza entrare nel loro mondo di idee e fantasie. Non voglio entrarci e per questo preferisco predicare".
Papa Francesco ha infine condannato la rigidità e il clericalismo, sostenendo che "la sofferenza della Chiesa in questo momento è la tentazione di tornare indietro", paragonandolo ad una sorta di "colonizzazione ideologica".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала