Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Inaugurazione dell'anno scolastico: Mattarella in Calabria esalta gli sforzi di tutto un paese

© Foto : Foto di Paolo Giandotti - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della RepubblicaMilano - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia per l’anno accademico 2020- 2021 dell’Università degli Studi di Milano, oggi 8 giugno 2021.
Milano - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia per l’anno accademico 2020- 2021 dell’Università degli Studi di Milano, oggi 8 giugno 2021.
 - Sputnik Italia, 1920, 21.09.2021
Seguici su
"La scuola è un potente antivirus", ha detto il Presidente.
Queste le parole del Presidente Mattarella, intervenuto ieri all'inaugurazione dell'anno scolastico a Pizzo Calabro, in Calabria, insieme al ministro dell'istruzione Bianchi, che ha sottolineato come la ripartenza della scuola sia il segno della ripresa del paese.

"Con le scuole riaperte si riallacciano i fili che si erano interrotti, anzitutto lo studio, ma anche le relazioni e le amicizie, e questo trasmette energia a tutta la nostra comunità Nazionale. La scuola è ossigeno della società, il suo funzionamento è specchio di quello del Paese, abbiamo una scuola di valore, grazie agli insegnanti, al personale, agli studenti, sappiamo che ci sono aspetti che vanno migliorati, soffriamo ritardi antichi, inefficienza, diseguaglianze, non mancano le capacità per superarle", ha dichiarato il Presidente.

Mattarella ha poi sottolineato come vi siano state nuove assunzioni, vi sia stato l'adeguamento delle aule e come le istituzioni abbiano collaborato a tutto campo, e su più livelli, per permettere questo importante traguardo.
La Calabria e la Puglia sono le ultime due regioni d'Italia ad affrontare questo importante passo, con ben 800mila studenti pronti a prendere posto nelle aule.
Il Presidente, accolto da tutto il corpo docenti dell'Istituto Onnicomprensivo della città calabrese e da alcune delegazioni di studenti presenti a rappresentare gli istituti di tutto il paese, ha voluto dare il via ai lavori con belle parole di speranza e di sostegno a tutti, sottolineando l'importanza della scuola nella vita di tutti i ragazzi e le ragazze, che potranno, con lo studio, intraprendere un vero percorso formativo e dimostrare l'eccellenza e il talento di cui i nostri giovani sono capaci.

"Oggi è un giorno speciale, di speranza e di impegno per l'intero Paese", incalza Mattarella

Ha poi aggiunto come la scuola svolga un importantissimo ruolo sociale nel permettere agli studenti di allacciare quelle amicizie che danno energia a tutto il Paese, a tutta la nostra comunità.
Centrale il ruolo della scuola, quindi, per tutta la società. Da qui, il sottolineare come servano impegni concreti, progetti adeguati e assunzioni di responsabilità.
Bambini a scuola - Sputnik Italia, 1920, 20.09.2021
Scuola e coronavirus, per i presidi bisogna imparare a convivere con la dad
Quello che i nostri giovani hanno dovuto affrontare, parafrasando le parole del nostro Presidente, è stata una gravissima situazione di estrema e prolungata emergenza, che ha reso più estreme le disuguaglianze, creando povertà e riducendo le opportunità.

"I giovani, i ragazzi e i bambini hanno pagato un prezzo molto alto", prosegue con rammarico il Presidente.

Non dimentichiamo però le risposte positive, di cui costituiscono esempio esemplare, sottolinea il Presidente, la scuola e l'impegno palesato da tutti quanti hanno permesso di arrivare alla riapertura in presenza e in sicurezza. E in tal senso ha proseguito, enunciando e sottolineando il fatto che la scuola non abbia mai chiuso e che anche nei momenti più bui, per usare le parole dello stesso Presidente, abbia avuto sempre la porta aperta.

"Nella scuola lavorano un milione e mezzo di persone, che hanno permesso a 10 milioni di bambini, giovani e adulti di trovare la loro comunità di vita", dice Ministro Bianchi.

Ad essere protagoniste dell'evento sono state le scuole selezionate dal Ministero dell'Istruzione, grazie al fatto di aver realizzato i migliori percorsi didattici sul tema della legalità e della cittadinanza, a partire dall'Istituto Comprensivo '5 Bologna' - Scuola secondaria di I grado 'Testoni Fioravanti' di Bologna, i cui studenti, con il videoclip 'Diversi, ma in fondo uguali' hanno dimostrato come in un contesto multietnico si possa vivere la diversità al di fuori degli stereotipi. Poi le alunne e gli alunni dell'Istituto 'I.O. Griselli' di Montescudaio (PI), che hanno promosso una riflessione sui diritti dei bambini attraverso il canto e la recitazione. L'Istituto Comprensivo 'Jannuzzi - Mons. Di Donna' di Andria (BT), che sulle note di 'Abbi cura di me' di Simone Cristicchi, ha rappresentato una coreografia che esprime inclusione e fiducia.
Manifestazione del comitato Priorità alla Scuola a Torino - Sputnik Italia, 1920, 20.09.2021
Primo giorno di scuola a Bari tra doppi turni e autobus affollati
Le sbandieratrici dell'Istituto Comprensivo 2 'Sant'Agata de' Goti' (BN), con il loro vessilli d'Italia e d'Europa, hanno posto sulla scena centrale il tema della cittadinanza, mentre le ragazze e i ragazzi dell'Istituto Omnicomprensivo Statale 'Bruno - Vinci' di Nicotera (VV) hanno esposto come abbiano ideato e realizzato 'Bat Stick - le difficoltà non fan la differenza', il bastone elettronico per persone ipovedenti. Il lavoro del XIII Istituto Comprensivo 'Archimede' di Siracusa, per proseguire il carosello che ha dimostrato efficacemente la forza dei nostri giovani, ha raccontato l'esperienza di vita e l'impegno di madri, mogli, sorelle di vittime di mafia, messaggere di legalità. Si è parlato infine di Made in Italy, grazie alle studentesse e agli studenti dell'Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore 'Paolo Frisi' di Milano, che hanno avuto la possibilità di formarsi con lo chef Davide Oldani.
A rendere la giornata ancora più vivace, la partecipazione del Coro dello Zecchino d'Oro, Tancredi e Massimo Ranieri che hanno cantato dal vivo con un'orchestra di 25 elementi, composta dai migliori allievi dei Conservatori d'Italia, diretta dal Maestro Leonardo De Amicis e la presenza del calciatore Leonardo Spinazzola, campione d'Europa con la nostra nazionale di calcio.
Sia il Presidente che il Ministro Bianchi hanno infine sottolineato il fatto che la stragrande maggioranza del corpo docente abbia risposto in massa e con buona partecipazione alle vaccinazioni, sottolineando, dice il Ministro, che il 94% del personale sia vaccinato, così come il 74% degli alunni più grandi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала