Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, per Erdogan una vergogna il "nazionalismo vaccinale"

© REUTERS / Dado RuvicIl presidente turco Recep Tayyip Erdogan in visita a Sarajevo
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in visita a Sarajevo - Sputnik Italia, 1920, 21.09.2021
Seguici su
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha definito il "nazionalismo dei vaccini" una vergogna per l'umanità, per cui i Paesi ricchi non condividono i vaccini contro il coronavirus con i Paesi poveri.

"Non siamo riusciti a superare il test dato dalla pandemia, che ha dimostrato che siamo sulla stessa barca. Invece di trovare soluzioni a livello globale, assistiamo alla creazione di nuovi problemi. Il proseguimento del nazionalismo vaccinale in un momento in cui decine di milioni di persone soffrono per il coronavirus è vergognoso per l'umanità", ha affermato Erdogan, parlando all'Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Secondo il capo di Stato turco, nel prossimo futuro il vaccino sviluppato nel suo Paese contro il coronavirus Turkovac diventerà "di proprietà del popolo turco e di tutta l'umanità".
In precedenza dal palco delle Nazioni Unite il presidente americano Joe Biden aveva esortato tutti i Paesi a "prepararsi ad nuova pandemia".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала