Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Canada, elezioni federali: Il leader dei conservatori all'opposizione ammette la sconfitta

CC BY 2.0 / Alirod Ameri / Canada FlagBandiera del Canada
Bandiera del Canada - Sputnik Italia, 1920, 21.09.2021
Seguici su
Il leader del Partito Conservatore del Canada, Erin O'Toole, capo dell’opposizione all’attuale Governo liberale di Justin Trudeau, ha ammesso la sconfitta alle elezioni per il rinnovo della Camera dei comuni tenutesi ieri.
Le elezioni federali in Canada si sono tenute ieri, lunedì 20 settembre, per il rinnovo della Camera dei comuni, dopo che il governatore generale Mary Simon ha sciolto il Parlamento il 15 agosto 2021, su richiesta del primo ministro Justin Trudeau.

"Ho parlato con il signor Trudeau, mi sono congratulato con lui per una campagna vinta a fatica", ha detto O'Toole in un discorso, in cui ha riconosciuto la sconfitta, al quartier generale della notte elettorale del partito a Oshawa, in Ontario.

Secondo i risultati ufficiali, il partito liberale al governo del Canada, guidato da Justin Trudeau, è in testa in 157 su 338 seggi federali, dopo oltre il 70% degli scrutini.
In percentuale, i liberali hanno guadagnato il 46,8%, mentre il 35,5% dei voti è andato al Partito conservatore del Canada di O'Toole. Allo stato attuale delle schede scrutinate, il partito di Trudeau avrebbe 156 seggi, 14 in meno dei 170 necessari per un governo maggioritario. I conservatori 123 seggi.
Prima che Trudeau annunciasse le nuove elezioni, il suo partito aveva 155 seggi in parlamento.
A seguito dei risultati delle elezioni alla Camera dei Comuni, sarà formato un nuovo governo e sarà determinato un primo ministro.
Tutti i 338 seggi della Camera dei Comuni del Canada sono in palio, con il controverso sistema chiamato first-past-the-post, cioè un uninominale secco, in cui il candidato che nella circoscrizione vince il maggior numero di voti, quand’anche fosse molto lontano dalla maggioranza assoluta, vince il seggio senza ulteriori ballottaggi. Sono necessari almeno 170 seggi per formare un governo di maggioranza, sebbene la maggior parte delle proiezioni attualmente suggerisca che anche il prossimo governo sarà di minoranza e i liberali avranno bisogno di formare una coalizione.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала