Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Giorgetti, green pass obbligatorio serve ad aumentare la libertà

© Sputnik . Dmitry Astakhov / Vai alla galleria fotograficaIl Primo ministro della Russia Michail Mishustin e il Ministro dello Sviluppo Economico italiano Giancarlo Giorgetti alla fiera dell'innovazione e della tecnologia INNOPROM-2021 a Ekaterinburg, Russia
Il Primo ministro della Russia Michail Mishustin e il Ministro dello Sviluppo Economico italiano Giancarlo Giorgetti alla fiera dell'innovazione e della tecnologia INNOPROM-2021 a Ekaterinburg, Russia - Sputnik Italia, 1920, 19.09.2021
Seguici su
Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo Economico e “generale” della Lega, parla del green pass obbligatorio come una decisione difficile quella assunta dal governo, ma sono decisioni “volte a questo, non a limitare la libertà, ma ad aumentare la libertà e l’incontro".
"Abbiamo fatto queste misure per riaprire” e non per chiudere. Così Giorgetti partecipando al Micam a Rho alla Fiera di Milano, come riporta l’Adnkronos.
E il ministro leghista, spiega il perché di questa decisione in poche parole: “L’alternativa era quella di rischiare di tornare indietro a situazioni che non vorremmo più rivedere”.
La ‘linea Salvini’, quindi, appare del tutto sconfessata all’interno della Lega dopo l’intervista di Zaia al Corriere della Sera della settimana scorsa e dopo le parole di Giorgetti.
Nel partito, come racconta La Repubblica, c’è un gruppo di dissidenti che mescola no euro e no-vax, no green pass e avversione all’Europa e quant’altro, che si esprime attraverso le voci di Alberto Bagnai e Claudio Borghi e dell’eurodeputata leghista Francesca Donato.
Bagnai vuole anche raccogliere una raccolta firme per indire il referendum abrogativo sul green pass.

L’estro degli italiani

Tornando a Giorgetti, parlando a proposito della ripresa dell’imprenditoria italiana e delle capacità degli italiani il ministro ha aggiunto:
“In questa fase l’imprenditoria italiana è chiamata a tirare fuori il meglio di sé. Dagli italiani possiamo avere estro, non gli si chieda di avere disciplina”.
In precedenza oggi, il segretario della Cisl, Maurizio Landini, ha affermato che, secondo lui, se il green pass è obbligatorio nei contesti lavorativi, allora i tamponi devono essere gratis.
Sondaggio
Cosa ne pensate dell'applicazione del green pass?
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала