Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

AUKUS indigesto, la Francia esorta la UE a rafforzare "l'autonomia strategica"

© REUTERS / Charly TriballeauФранцузский солдат на военных учениях армий Японии, Франции и США на японском острове Кюсю
Французский солдат на военных учениях армий Японии, Франции и США на японском острове Кюсю  - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
Seguici su
La Francia, in precedenza, aveva richiamato in patria i suoi ambasciatori negli Stati Uniti e in Australia, dopo che Washington, Canberra e Londra avevano creato un accordo di sicurezza trilaterale per fornire all'Australia sottomarini a propulsione nucleare, invece di navi convenzionali di fabbricazione francese.
Il segretario per gli Affari Esteri francese Clement Beaune ha esortato l'Europa a "rafforzare le capacità di riflessione, autonomia strategica e difesa", intervenendo oggi su France24.

"Perché gli americani dovrebbero garantire la nostra difesa? Sta a noi farlo!", ha detto, sottolineando che gli europei hanno "le competenze, i mezzi finanziari e la capacità per farlo in Europa".

Ha anche dato una stoccata al Regno Unito, dicendo che lasciando la UE, Londra è "tornata all'ovile americano con una forma accettata di vassallizzazione".
I commenti del rappresentante francese seguono la cocente delusione e rabbia di Parigi, dopo l'accordo annunciato tra Washington, Canberra e Londra, soprannominato AUKUS, che prevede di fornire all'Australia sottomarini a propulsione nucleare al posto della Francia.
"Non so come possiamo fidarci dei nostri partner australiani ora. Non è stata una mossa contro la Francia, ciò mina la fiducia dell'Europa, perché ora non può avere fiducia nei suoi partner", ha detto Beaune all'emittente France 24.
La rappresentante permanente degli USA presso l'ONU, Linda Thomas-Greenfield - Sputnik Italia, 1920, 17.09.2021
Diplomatica USA sostiene che Washington ha discusso con Parigi accordo AUKUS prima che fosse stretto
L'accordo di difesa tra i tre paesi era stato precedentemente definito dalla Francia come una "pugnalata alle spalle" e un "tradimento", con Parigi che ha richiamato i suoi ambasciatori da Usa e Australia. Washington e Canberra hanno espresso il loro rammarico per il ritiro.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала