Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Assalto al Campidoglio del 6 gennaio, Trump esprime il suo supporto agli indagati

© AP Photo / Ross D. FranklinDonald Trump
Donald Trump - Sputnik Italia, 1920, 17.09.2021
Seguici su
Trump, lo scorso 6 gennaio, incitò i propri sostenitori a ribellarsi contro l'esito delle urne, che hanno visto la vittoria del candidato democratico Joe Biden.
L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha espresso solidarietà e ha esteso i propri auguri ai sostenitori della sua campagna presidenziale del 2016, che ora stanno affrontando accuse relative ai loro rispettivi ruoli nell'assalto al Campidoglio dello scorso 6 gennaio.

"I nostri cuori e le nostre menti sono con coloro che sono perseguitati in modo così ingiusto per via della protesta del 6 gennaio, relativa alle elezioni presidenziali truccate. Oltretutto, ha dimostrato in modo conclusivo che siamo un sistema di giustizia a due livelli. Alla fine, tuttavia, LA GIUSTIZIA PREVARRÀ!" ha scritto Trump in una dichiarazione di giovedì.

Le parole di Trump arrivano a soli due giorni dal raduno "Justice for J6", una manifestazione di destra che si terrà domani a Washington e alla quale parteciperanno molte persone vicine alle frange che hanno preso parte all'azione del 6 gennaio, ma non è direttamente collegata all'ex capo di stato americano.
Da parte sua, il magnate non prenderà direttamente parte all'evento, che ritiene possa essere utilizzato dai media come arma contro la sua persona.
Alla manifestazione, stando a quanto riferito dal Dipartimento di sicurezza USA, dovrebbero prendere parte circa 700 dimostranti.
Le autorità federali, statali e locali dell'area metropolitana di Washington saranno in massima allerta durante l'evento di sabato e per il resto del fine settimana. Il capo della polizia del Campidoglio degli Stati Uniti, Tom Manger, ha affermato, all'inizio di questo mese, che le sua forze stanno "monitorando da vicino il 18 settembre" e che stanno "pianificando [un piano d'azione] a riguardo".

L'assalto al Campidoglio del 6 gennaio

Cinque persone sono morte nell'assalto di sostenitori di Donald Trump al Campidoglio degli Stati Uniti avvenuto il 6 gennaio scorso.
I disordini sono scoppiati dopo che l'allora capo di stato americano aveva tenuto un discorso nella capitale, incitando i propri sostenitori a "fermare il furto" delle elezioni presidenziali, vinte da Joe Biden.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала