Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Patto AUKUS, Gli Stati Uniti rafforzeranno la propria presenza militare in Australia

CC BY 2.0 / Heath Cajandig / Il caccia USA F-35 Lightning II
Il caccia USA F-35 Lightning II - Sputnik Italia, 1920, 17.09.2021
Seguici su
Mercoledì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il primo ministro australiano Scott Morrison e il suo omologo britannico Boris Johnson hanno presentato il patto di sicurezza AUKUS, il cui scopo finale è quello di "proteggere e difendere" gli "interessi comuni nell'Indo-Pacifico" dei tre Paesi.
Washington e Canberra hanno concordato di rafforzare la collaborazione militare bilaterale con un "dispiegamento a rotazione" di tutti i tipi di aerei da guerra americani in Australia.
La mossa è stata annunciata un giorno dopo che i due paesi, insieme al Regno Unito, hanno annunciato la creazione della cosiddetta alleanza di difesa AUKUS, che, in particolare, prevede di armare l'Australia con una flotta di sottomarini a propulsione nucleare.
Il patto AUKUS ha spinto l'Australia a recedere da un contratto sottomarino da 90 miliardi di dollari con il gruppo navale francese, in quella che il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha descritto come "una pugnalata alle spalle".
Bandiera francese - Sputnik Italia, 1920, 16.09.2021
"Una pugnalata alle spalle", l'ex ambasciatore francese negli USA critico su intesa GB-USA-Australia
Nella giornata di ieri, tuttavia, il premier australiano Morrison ha sostenuto che Parigi era stata informata dell'imminente accordo sull'AUKUS e ha negato le accuse dei media francesi secondo cui il presidente Emmanuel Macron aveva scoperto il ritiro di Canberra dall'accordo del Naval Group solo dai media australiani.
Morrison ha ribadito che la Francia rimane un alleato ed un partner importante per l'Australia.
"Dobbiamo mantenere l'Australia al sicuro e prendere decisioni migliori per mantenere l'Australia al sicuro" ha chiarito il premier.
Boris Johnson - Sputnik Italia, 1920, 16.09.2021
Boris Johnson risponde alle preoccupazioni sull'AUKUS: il trattato non è contro altri Paesi

Le preoccupazioni della Cina

Nonostante la Cina non sia stata espressamente menzionata nelle dichiarazioni ufficiali sulla creazione del patto, l'alleanza di difesa potrebbe essere vista come uno sforzo per contenere la crescente assertività di Pechino nella regione indo-pacifica.
Il Ministero degli Esteri cinese ha criticato il piano australiano di rafforzare la cooperazione in materia di difesa con gli Stati Uniti e il Regno Unito, sollevando degli interrogativi sull'adesione di Canberra alla non proliferazione nucleare.
Il portavoce Zhao Lijian ha esortato i firmatari dell'alleanza ad "abbandonare l'obsoleta mentalità a somma zero della Guerra Fredda", che potrebbe finire "solo per danneggiare i propri interessi".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала