Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nuova Zelanda, bambini scoprono il fossile di un pinguino gigante vissuto milioni di anni fa

© Foto : Pixabaypinguino imperatore
pinguino imperatore - Sputnik Italia, 1920, 17.09.2021
Seguici su
I bambini di un club neozelandese per giovani naturalisti erano partiti all’avventura, nel gennaio 2006, a caccia di tesori fossili, in quello che avrebbe dovuto rappresentare più che altro un gioco divertente ed educativo. Invece, un tesoro lo hanno trovato sul serio.
L'Hamilton Junior Naturalist Club, meglio noto come ‘Junats’, è un club per minori di 18 anni attivo dal 1962 nell’isola Nord della Nuova Zelanda e che offre, a bambini e ragazzi, ricerche naturalistiche e vita all’aria aperta. Ogni venerdì organizza delle escursioni.
In una di queste, nel gennaio del 2006, era stata organizzata una sorta di caccia al tesoro al porto di Kawhia, alla ricerca di reperti fossili.
Ma nemmeno Mike Safely, presidente del Club, si sarebbe mai potuto aspettare che il gioco avrebbe avuto tanto successo.

“È stato un raro privilegio per i bambini del nostro club avere l'opportunità di scoprire e salvare questo enorme pinguino fossile” ha detto ora che gli scienziati, venuti da tutto il mondo, sono finalmente riusciti a capire cosa esattamente la fortunata spedizione avesse trovato quel giorno.

I ragazzi infatti, non solo i fossili li trovarono sul serio durante quell’avventura, ma ne trovarono anche uno di caratteristiche talmente strane che dovettero arrivare i ricercatori della Massey University e del Bruce Museum dagli Stati Uniti ad unirsi a quelli del Waikato Museum di Hamilton per analizzarli.
I paleontologi, alla fine, utilizzando tecnologia di scansione 3D per confrontare il reperto con le versioni digitali di ossa di tutto il mondo, sono arrivati alla conclusione che si trattasse di una specie di pinguino prima ignota alla scienza e di dimensioni giganti.
Il loro studio conclusivo è apparso ieri sul Journal of Vertebrate Paleontology.
Il dottor Daniel Thomas, docente di zoologia presso la Massey's School of Natural and Computational Sciences, nonché primo autore della ricerca, ha stabilito che il fossile aveva tra i 27,3 milioni e i 34,6 milioni di anni.
Thomas ha confrontato la specie identificata con i pinguini Kairaku, la specie più simile a quella del fossile trovato, ma ha osservato che il nuovo reperto ha zampe molto più lunghe e quindi si tratta di una nuova specie.

"Queste zampe più lunghe avrebbero reso il pinguino molto più alto di altre specie di Kairuku durante la permanenza sulla terraferma; forse circa 1,4 m di altezza, e potrebbero aver influenzato la velocità con cui nuotava o la profondità in cui poteva immergersi".

Per fare un raffronto, il pinguino imperatore, la specie più grande, e anche una delle più rare di pinguino esistente oggi sulla Terra, arriva a un’altezza massimo di 1,25 metri.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала