Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Dialogo sul nucleare nordcoreano, Seoul chiede aiuto alla Cina

© Sputnik . Ramil Sitdikov / Vai alla galleria fotograficaLa bandiera della Corea del Sud
La bandiera della Corea del Sud - Sputnik Italia, 1920, 16.09.2021
Seguici su
Nel corso dell'ultima settimana, Pyongyang ha effettuato due lanci di missili balistici, uno dei quali ha visto due vettori finire nelle acque della ZEE del Giappone.
Durante un incontro con il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha espresso la speranza che la Cina continuerà a sostenere il processo di pace nella penisola coreana e gli sforzi per arrivare alla denuclearizzazione della Corea del Nord.
Lo ha riportato in una nota l'amministrazione presidenziale sudcoreana, specificando che i colloqui sono durati circa 40 minuti.
Il presidente sudcoreano ha preso atto del ruolo e del contributo di Pechino al processo di pace nella penisola coreana e ha sottolineato che è necessario riportare al più presto la Repubblica democratica popolare di Corea al dialogo per la sua completa denuclearizzazione.

"Il presidente ha chiesto alla Cina di continuare a svolgere un ruolo costruttivo nel portare la Corea del Nord a riprendere il dialogo" ha affermato l'amministrazione presidenziale.

Wang ha riaffermato il sostegno "incrollabile" della Cina alla denuclearizzazione della penisola coreana e ai progressi nelle relazioni intercoreane e ha promesso che il Paese continuerà a svolgere un ruolo costruttivo.

L'incontro ha avuto luogo prima che si sapesse che Pyongyang, il 15 settembre, aveva lanciato due missili balistici verso il Mar del Giappone. I missili hanno volato per circa 800 chilometri ad un'altitudine di minimo 60 chilometri.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала