Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caro bollette, il governo stanzia 3 miliardi per fronteggiare i rincari

© Sputnik . Sergey Malgavko / Vai alla galleria fotograficaCorrente
Corrente - Sputnik Italia, 1920, 16.09.2021
Seguici su
Oggi in Cdm si decide il primo intervento per ridurre l’impennata dei prezzi di luce e gas che rischiano di salire del 40% da ottobre.
Il governo corre ai ripari per evitare una stangata alle famiglie italiane. Già oggi il Consiglio dei ministri esaminerà le misure per fronteggiare i rincari delle bollette di luce e gas, che da ottobre potrebbero aumentare del 40%.
L’intervento previsto dall’esecutivo Draghi si aggira attorno ai tre miliardi di euro per calmierare i prezzi, ma non è previsto, per ora, un taglio dell’Iva, richiesta portata avanti dal leader della Lega Matteo Salvini.

In cosa consiste l’intervento

Il governo procederà come fatto a luglio, quando era previsto un primo rincaro del 20% delle bollette, dimezzandolo: la decisione è quella di incidere sugli oneri di sistema e sugli altri elementi delle bollette che pesano sul prezzo finale.
Gli oneri di sistema sono quei balzelli all’interno delle tariffe che sono legati al sostegno per le rinnovabili o agli oneri per il nucleare.

Aumenti fino a 400 euro

Il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, aveva lanciato l’allarme per i rincari nei giorni scorsi.
Secondo il titolare del ministero, gli aumenti potrebbe arrivare al 40%, cioè fino 100 euro l’anno per il gas e fino a 400 euro per la luce.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала