Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Parte il cashback dei pedaggi autostradali, Aspi: “Rimborsi per i ritardi legati ai cantieri”

CC BY-SA 4.0 / Wikipedia / Carlo Dani / Sede di Autostrade per l’Italia SpA a Roma
Sede di Autostrade per l’Italia SpA a Roma - Sputnik Italia, 1920, 15.09.2021
Seguici su
Fino al 100% per i disagi causati dai lavori sulla rete autostradale, ma non per incidenti, eventi meteo o traffico intenso.
Da oggi e fino al 31 dicembre coloro che subiranno disagi e ritardi a causa dei cantieri sulla rete delle autostrade italiane potranno ricevere il cashback del pedaggio. È l’iniziativa lanciata da Aspi che parte oggi dopo il periodo di test estivo.
Ai rimborsi si potrà accedere dall’app di Free To X: i viaggiatori potranno ricevere il rimborso in caso di ritardi causati da cantieri per i lavori avviati sulla rete di Autostrade per l’Italia, ma non per traffico intenso, incidenti, eventi meteo o altre ragioni non legate a lavori di ripristino, ammodernamento o manutenzione.
Il rimborso potrà essere riconosciuto anche per itinerari brevi, a partire da 15 minuti di ritardo, dal 25% al 100% del pedaggio.
"I rimborsi saranno accumulabili fino al 31 dicembre prossimo in un 'borsellino' che sarà saldato a partire da gennaio, quando il servizio entrerà a regime" ha spiegato al Corriere della Sera l’amministratore delegato di Aspi Roberto Tomasi.
"Per un ritardo tra i 15 e i 29 minuti su una tratta fino a 29 chilometri il rimborso è del 100%. Per un ritardo da un'ora a 89 minuti su 150-249 chilometri, del 75%", spiega portando degli esempi.
Per ottenere il cashback, il ritardo accumulato dovrà essere dovuto “a almeno un cantiere che causi la riduzione delle corsie disponibili”.

Come si calcola il rimborso

Tomasi spiega che per calcolare la percentuale di cashback da approvare per il cliente, si usano “algoritmi innovativi sviluppati ad hoc che elaborano flussi di traffico anonimi e li confrontano con tempi standard di percorrenza calcolati in 100 km/orari per i mezzi leggeri e 70 per i pesanti".
Il rimborso verrà poi erogato in due modi diversi: se si paga in contati o con carta di credito, verrà accreditato sul conto corrente. Se si paga con il telepass, allora ci sarà un rimborso diretto sul sistema.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала