Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nucleare, Salvini: "Una centrale in Lombardia? Sì, che problema c'è"

© AFP 2021 / Attila Kisbenedek Matteo Salvini
Matteo Salvini - Sputnik Italia, 1920, 15.09.2021
Seguici su
Il leader leghista torna sul nucleare e apre alla costruzione degli impianti, prendendo spunto dall'annuncio degli aumenti dell'energia in bolletta.
"Metterei una centrale nucleare in Lombardia? Sì, che problema c'è". Matteo Salvini ribadisce, in aperta polemica con Giuseppe Conte, la sua apertura all'energia nucleare e alla costruzione di impianti, parlando ai microfoni di Radio Anch'io, in onda stamattina su Rai Radio 1.
Il momento è propizio per rilanciare il dibattito sul nucleare, dopo il La dato dal ministro Cingolani ad inizio mese, e l'aumento dei prezzi di elettricità, gas e metano e la stangata del 40% sulle bollette delle utenze pongono la questione sul tavolo.

Salvini non sembra avere dubbi sulla soluzione: "L'Italia è l'unica nel G8 senza energia nucleare e nell'UE stamattina sono funzionanti 128 centrali sicure e pulite, di cui 58 in Francia", ricorda.

Poi porta l'esempio della Scandinavia: ""La Svezia di Greta ha 8 centrali. Ci sono centrali - spiega - nei centri storici di grandi città: a Copenaghen c'è un termovalorizzatore in centro città, con una pista di sci".
Ricorda che "l'aumento del 40% dipende da fattori internazionali", pertanto osserva che "avere buoni rapporti con la Russia aiuterebbe".
Le dichiarazioni del leader leghista seguono il botta e risposta con il leader del M5S, che mantiene una posizione di intransigenza sull'energia nucleare, già bocciata dagli italiani con un referendum del 2011.
Borsa di Shanghai - Sputnik Italia, 1920, 15.09.2021
Nuovo record del prezzo del gas in Europa: superati i $900 per 1.000 metri cubi

La polemica sul nucleare

Salvini si è immediatamente allineato alla posizione del titolare del Mite che, intervenendo ad inizio mese alla scuola politica di Italia Viva, ha rilanciato il dibattito sul nucleare italiano, definendo l'"ambientalismo radical chic peggiore della catastrofe climatica".
Intervenendo martedì a Milano, durante la campagna elettorale del candidato di centrodestra, il leader della Lega ha parlato nuovamente del nucleare di terza generazione come opzione energetica.

"Tornare a studiare un ritorno al nucleare di ultima generazione, moderno, sicuro, pulito e a impatto zero è un dovere" ha detto in risposta a Giuseppe Conte, che poco prima aveva ribadito la sua posizione durante un incontro con Cingolani.

"Salvini è per il ritorno al nucleare? Può trasferirsi in Francia" ha replicato a stretto giro l'ex premier.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала