Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La stretta di Draghi: il green pass sarà obbligatorio per pubblico e privato dal 15 ottobre

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Governo italianoConferenza stampa del Presidente Draghi
Conferenza stampa del Presidente Draghi
 - Sputnik Italia, 1920, 15.09.2021
Seguici su
Il decreto in Cdm domani, mentre si limano gli ultimi dettagli su eccezioni, sanzioni e commercio. Il leader della Lega Salvini sembra ormai isolato nel suo no all’estensione del certificato.
La linea è segnata. Domani, in Consiglio dei ministri, il governo approverà l’obbligo di green pass sia per i dipendenti pubblici che per quelli privati.
Una decisione presa dal premier Mario Draghi per risolvere due problemi: da una parte le richieste degli imprenditori, che temono una recrudescenza dei contagi con l’arrivo dell’autunno e da mesi reclamano il green pass, e dall’altra la necessità, sottolineata dai sindacati, di non creare differenze tra dipendenti statali e del settore privato.
L’obiettivo è di far partire l’obbligo del certificato dal 15 ottobre, secondo il piano del premier che, incassato anche il via libera del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, vede l’ala oltranzista della Lega e il suo leader Matteo Salvini ormai isolato.
Il segretario del Carroccio stamattina ha detto che vuole vedere il testo prima di esprimersi e che non si lascia andare a giochi di tifoserie.
Il visitatore presenta un codice QR prima di entrare in un museo - Sputnik Italia, 1920, 14.09.2021
Green pass, Giorgetti: "Estendere l'obbligo a tutti i lavoratori"

Gli ultimi ritocchi e le eccezioni all’obbligo

In attesa che il testo approdi in Cdm, i ministri interessati stanno dialogando per decidere i dettagli del decreto.
Si valuta ancora la possibilità di introdurre l’obbligo per tutta la PA, ma nel privato soltanto per le attività in cui già vige l'obbligo della carta verde per i clienti.
La seconda ipotesi, invece, è più complessiva e non lascia fuori nessuno, neanche i dipendenti delle società partecipate dallo Stato, che non sono giuridicamente assimilabili ai lavoratori statali: si tratta di 260mila persone.
Resta da chiarire anche chi pagherà i tamponi nel settore privato a chi non intende vaccinarsi e chi controllerà gli autonomi.
Resterebbero esclusi dall'obbligo gli imputati dei processi e i loro avvocati.

I non vaccinati della nuova platea

Secondo quanto emerge dalle stime del governo, nella nuova fascia di lavoratori che saranno obbligati a esibire il green pass c’è una buona fetta di non vaccinati.
Nella Pubblica amministrazione si parla di circa 300mila persone, mentre sono 2,5 milioni nel privato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала