Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sondaggi politici, al via il totonomi per il post-Mattarella: Draghi e Conte tra i favoriti

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Governo italianoConferenza stampa del Presidente Draghi
Conferenza stampa del Presidente Draghi
 - Sputnik Italia, 1920, 14.09.2021
Seguici su
Mentre gli italiani si dividono tra chi vuole un Mattarella bis e chi no, emergono i primi nomi dei papabili per il Quirinale nelle rilevazioni di Swg per il Tg di Mentana. Sondate anche le intenzioni di voto, che confermano Fratelli d'Italia come primo partito.
L'imminente conclusione del mandato presidenziale di Sergio Mattarella apre il dibattito politico su chi sarà il suo successore al Quirinale e se ci sarà un successore. La maggioranza degli italiani si dice favorevole ad un secondo mandato, con quattro punti di scarto rispetto ai contrario. Lo scenario di un Mattarella bis appare dunque plausibile, secondo i sondaggi di Swg trasmessi lunedì sera al Tg7 diretto da Enrico Mentana su La7.

Mattarella bis

Il 52% degli intervistati è molto (22%) o abbastanza (30%) favorevole all'ipotesi di un secondo mandato presidenziale. I contrari sono il 48%, con il 18% che si dice poco e il 30% per nulla favorevole.
Tra i favorevoli, emerge un 72% di elettori del PD e un 52% di elettori del M5S. Tra i contrari, invece, il 68% sono elettori della Lega e il 66% di Fratelli d'Italia.

Le ipotesi sul successore al Quirinale

Nell'ipotesi probabile di un successore di Mattarella, Mario Draghi è il grande favorito al Quirinale, con il 46% delle preferenze. Lo segue a sorpresa, anche se a debita distanza, il suo predecessore a Palazzo Chigi, Giuseppe Conte. Il neoleader del M5S è ottiene il 29%.
A seguire compaiono i nomi di:
Emma Bonino (26%),
Carlo Cottarelli (24%),
Paolo Gentiloni (23%),
Romano Prodi (22%),
Marta Cartabia (22%),
David Sassoli (22%),
Mario Monti (21%),
Silvio Berlusconi (21%).
Al di sotto del 20% si ritrovano personalità come Maria Elisabetta Casellati, Walter Veltroni, Gianni Letta, Dario Franceschini, Massimo D'Alema, Pierferdinando Casini e Letizia Moratti.
Poiché l'attuale presidente del Consiglio è il favorito, agli intervistati è stata posta la domanda se preferiscono che Draghi rimanga sino a fine mandato o vada al Quirinale. Il 52% è d'accordo con la continuazione dell'attuale governo fino alla fine della legislatura, mentre il 14% vorrebbe il premier al Quirinale. Il 32% non è d'accordo con nessuna delle due.

Le intenzioni di voto

Swg, infine, ha chiesto agli intervistati quale partito voterebbero se si andasse subito ad elezioni anticipate. Il 21% dei voti andrebbe a Fratelli d'Italia, che resta la prima forza politica, stabile rispetto alle rilevazioni della scorsa settimana.
La Lega perde 0,4 punti e scende al 20%, seguita dal PD in crescita di 0,3 punti al 18,7%. Il Movimento 5 Stelle lascia sul terreno due decimali e si ferma al 15,8%.
Tra i partiti sotto il 10% dei consensi troviamo Forza Italia, che ottiene tre decimali e si attesta al 7,2%. Il partito Azione di Carlo Calenda si conferma l'ultima forza ad entrare in parlamento in caso di elezioni, con il 3,4%, in calo di 0,3 punti.
Sotto la soglia di sbarramento resta Mpd/Articolo 1 di Speranza, Bersani e D'Alema con il 2,6%, seguito da Sinistra Italiana e Italia viva al 2,5%, i verdi al 2,2%, +Europa al 2% e Coraggio Italia all'1%. Gli indecisi rappresentano il 41% degli intervistati.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала